Carrefour testa nuove blockchain in Francia

Carrefour Rue du Commerce

Insieme a Nestlé, Carrefour sta sperimentando in Francia la blockchain legata al purè di patate istantaneo Mousline. I clienti potranno dunque tracciare l’iter del prodotto attraverso la scansione di un codice QR.

"Ciascun consumatore sarà in grado di utilizzare una piattaforma sicura sul proprio smartphone per accedere alle informazioni sulla filiera di produzione, incluse le varietà di patate utilizzate, le date e i luoghi di produzione, le informazioni sul controllo di qualità e i luoghi e le date di conservazione prima che il prodotto raggiunga gli scaffali " chiarisce l’insegna.

Attraverso la piattaforma IBM Food Trust, a cui hanno aderito entrambe le aziende, si potranno sviluppare iniziative simili per più prodotti così come già sperimentato per latte intero fresco e microfiltrato, arance e pollo Auvergne. Carrefour pare voglia, infatti, tracciare il 20% di tutti i prodotti a marchio sulla blockchain entro la fine del 2019. Attualmente ne traccia 20 sui 300 a marchio e prevede di aggiungerne altri 40 nei prossimi mesi. Tra i Paesi in cui la blockchain è stata implementata ci sono Francia, Italia, Spagna, Belgio e Cina.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome