Conad del Tirreno investe nell’hub logistico di Montopoli

Un investimento da 20 milioni di euro entro i prossimi quattro anni, risparmi attesi per 1,5 milioni di euro l’anno: sono queste le cifre salienti del nuovo progetto logistico annunciato in giornata da Conad del Tirreno.
Di fatto un ripensamento dell’attuale centro di distribuzione di Montopoli, in provincia di Pisa, destinato a diventare hub logistico per il centro Italia, concentrando in un’unica struttura anche le attività finora dislocate ad Altopascio.
Sviluppato in partnership con Jungheinrich, il nuovo polo verrà realizzato in tre fasi, la prima delle quali dovrebbe arrivare a completamento nel primo trimestre del prossimo anno e prevede la messa in opera di un impianto automatico per lo stoccaggio delle merci che si estenderà su una superficie di 1500 metri quadri e per 25 metri in altezza.
Le altre due fasi avranno come oggetto il miglioramento dei servizi di viabilità, con nuovi elementi infrastrutturali per alleggerire il traffico pesante.
Il nuovo hub – ha dichiarato Paolo Vadalà, direttore Logistica di Conad Tirreno – è stato progettato con un occhio attento alla sostenibilità ambientale e agli aspetti paesaggistici. A livello tecnologico, l’elevato livello di automazione e l’utilizzo dei robot saranno elementi importanti per garantire la tracciabilità dei prodotti e alti livelli di servizio lungo tutta la supply chain”.
Per altro, la sola dismissione del centro di Altopascio poterà a una riduzione di 3500 viaggi l’anno di mezzi pesanti tra le due strutture distributive, con un impatto positivo sia dal punto di vista dei costi, sia dal punto di vista ambientale.
A livello occupazione, nessun timore: tutti i dipendenti di Altopascio si trasferiranno nell’hub di Montopoli, mentre a regime la nuova struttura potrebbe passare dagli attuali 430 a circa 500 dipendenti, con una immissione di una settantina di nuove figure più qualificate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome