Coop fa assaggiare l’acqua al Salone del Gusto

Retail

Anche quest’anno, Coop è stata l’unica impresa della grande distribuzione italiana presente al Salone del Gusto di Torino. Una scelta che la cooperativa reitera ormai da un decennio, dato che risale ormai a cinque edizioni fa la sua prima partecipazione alla manifestazione biennale organizzata da Slow Food.
Il fitto calendario di incontri organizzati presso lo stand  (nei primi due giorni anche in diretta web sul sito www.e-coop.it) ruotava attorno alla linea Fiorfiore, la marca privata che oggi raccoglie oltre 170 specialità prodotte da piccoli produttori locali selezionati dall'insegna lungo tutta la Penisola: dal Parmigiano reggiano Dop che nasce sull’Appennino Reggiano (stagionatura minima garantita di 30 mesi) al cioccolato fondente di Modica, al Pecorino di Farindola del Presidio Slow Food al Pecorino di Fossa di Sogliano Dop.

Blind test sull’acqua

Ad animare l’attività fieristica di Coop anche il test d’assaggiodi acqua: a confronto quella del rubinetto e quella filtrata dalla caraffa. Il test, condotto a occhi chiusi, ha seguito la modalità dell’assaggio “Approvato dai soci”, che nell'arco dell'ultimo decennio ha interessato oltre 1.400 prodotti a marchio con una percentuale di approvati che supera l’85%. Un momento di coinvolgimento “dal basso” attraverso la partecipazione volontaria dei soci nei test autogestiti: solo se da questo confronto il prodotto Coop risulta vincente ottiene “l’approvazione dei soci”.
L’operazione rientra a pieno titolo nella campagna consumerista in corso “Acqua di casa mia” volta a promuovere un consumo corretto e consapevole a partire dall’acqua di rubinetto.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome