Coop prosegue nel riposizionamento dell’extra alimentare

Non-food

Dal food al non-food. Il piano di riposizionamento del prodotto a marchio Coop extra alimentare si arricchisce di una nuova linea di oggetti di design per la cucina e la tavola. Un articolato catalogo composto da pentole in acciaio o alluminio antiaderente PFOA-free, piatti in porcellana, posate inox 18/10, bicchieri in vetro di vari colori e sfumature, tovaglie, presine e strofinacci di cotone. La Tavola Coop non è una semplice proposizione di linee di prodotti, bensì una famiglia allargata di oggetti che permettono di comporre con massima libertà la tavola sia classica sia moderna.

Qualità e sostenibilità al minor costo

“Abbiamo attivato una partnership con Realise, società internazionale di consulenza in design management. Per realizzare questo primo programma Realise ha scelto con noi Fragile, studio specializzato nelle tematiche del design identitario - spiega Maura Latini, direttore generale alla gestione di Coop Italia e coordinatrice del progetto -. Non si tratta, quindi, di una proposta 'cosmetica', ma di un progetto che riflette la personalità della marca e la sua capacità a rispondere ai bisogni quotidiani dei propri consumatori. Il programma propone prodotti a marchio dotati di sempre migliore qualità e sostenibilità al minor costo. A cominciare dal nuovo sistema di packaging siglato dal sigillo rosso (la O di Coop) pensato per ridurre il consumo delle risorse”. Rispetto a prodotti analoghi, la linea garantisce un risparmio di circa il 20%.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here