Dalla farmacia alla gdo: petcare in evoluzione

Carenza di affetto: da questo fenomeno, si genera uno degli
aspetti sociali più rilevanti per la società moderna, che coinvolge
persone e animali da compagnia. Le più recenti previsioni, infatti,
parlano di un decremento della popolazione italiana, che passerà
da 60 a 41 milioni nel 2050. Un'involuzione demografica causata
sia da una maggiore longevità sia dalla contrazione delle nascite e
dal consistente calo dei matrimoni.
Dinamiche sociali che incidono profondamente
sullo stile di vita dell'uomo, oggi,
più propenso a dedicare maggiore attenzione
alla salute e al benessere del proprio
animale e che determinano l'affermarsi
Carenza di affetto: da questo fenomeno di “umanizzazione degli
animali”. Questi vengono trattati sempre
più come persone e considerati parte integrante
della famiglia. Considerando che
circa una famiglia italiana su due convive
con un animale da compagnia e il 40% con
un cane o un gatto, è evidente come gli
animali da compagnia stiano assumendo
un ruolo sempre più importante e irrinunciabile all’interno delle famiglie italiane.
Gli animali sono veri e propri “terapeuti”,
apportano benefici per la salute psicofisica
dell’uomo: passeggiare con il cane
aiuta a rimanere in forma, mentre passare
del tempo con il proprio gatto rilassa e a
combatte lo stress; inoltre, essi assolvono
un ruolo utile alla collettività, in particolare
nei confronti dei soggetti più delicati della
società, quali bambini, anziani, disabili; si
pensi, ad esempio, al supporto dei cani
guida, o a quelli delle unità di soccorso. Le
cure e le attenzioni dei proprietari di animali,
unite ai progressi della ricerca ottenuti
dalle aziende produttrici, hanno contribuito
ad aumentare notevolmente l’aspettativa
di vita degli animali, raddoppiata negli
ultimi 25 anni.

Se vuoi saperne di più scarica il PDF ...

 

 

Allegati

/wp-content/uploads/sites/7/2014/10/429_16.pdf” target=”_blank”>Dalla farmacia alla gdo: petcare in evoluzione
Speciale sul petcare | Gdoweek | 9 maggio 2011 |

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome