dm drogerie markt pianifica l’ingresso in Italia

La catena di negozi per la bellezza, salute e casa a insegna dm drogerie markt programma il suo ingresso in Italia pianificando nuove aperture nell’area nord del Paese e una sede dm Italia situata nella zona tra Verona e Padova. Nel 2005 l’azienda tedesca aveva messo a punto il primo tentativo di ingresso nella penisola per decidere poi di concentrarsi sull'Europa centrale e del sud-est. “Le recenti riforme del governo italiano hanno stabilito un nuovo quadro, che ha reso possibile nuovi investimenti e la creazione di nuovi posti di lavoro” spiega il Ceo Hubert Krabichler che ufficializza la ricerca di manager italiani per le nuove società dm drogerie markt Italia, finalizzata alla preparazione dell’ingresso sul mercato italiano nel corso del 2017. “Vogliamo offrire ai nostri

Hubert Krabichler_CEO dm drogerie markt
Hubert Krabichler Ceo dm drogerie markt

clienti una proposta completa e continuamente aggiornata di prodotti cosmetici a prezzi estremamente interessanti, e sorprenderli grazie alla consulenza competente e cordiale del nostro personale” aggiunge.

L’offerta. L’insegna propone un assortimento medio di oltre 14.000 prodotti cosmetici con i due principali core business concentrati nei settori della Bellezza e del Benessere, con un’ampia offerta di prodotti per la cura del viso e del corpo, oltre alla cura dei capelli, lo styling, prodotti per l’igiene personale fino a prodotti di cosmesi e profumi. Sono disponibili anche alimenti dietetici adatti a persone con intolleranze alimentari, una vasta gamma di prodotti biologici e cosmetici naturali, oltre a prodotti per la casa, per la cura e la nutrizione del bambino. L’assortimento si amplia e si completa con l’offerta di alimenti per animali domestici e articoli per la fotografia. “In Italia, la nostra offerta unirà i migliori marchi internazionali e marchi italiani insieme ai nostri marchi dm”, conclude Krabichler.

dm in Europa. dm drogerie markt, che aprì il primo negozio nel 1973, ha conquistato importanti fette di mercato espandendosi prima in Austria per ampliarsi nel 1993 anche nell’Europa sud-orientale. È attualmente presenti in 12 Paesi. Nel 2015, con le filiali di Germania, Austria, Ungheria, Repubblica Ceca, Slovacchia, Slovenia, Croazia, Serbia, Bosnia-Erzegovina, Romania, Bulgaria e Macedonia, tutto il Gruppo ha registrato un fatturato di circa 9 miliardi di euro.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here