Finiper e Fai insieme per salvare il patrimonio culturale

Retail

Le attività di suupporto alla cura e al restauro dei beni culturali sono una forma sofisticata di comunicazione che dà lustro all'immagine dei distributori, in quanto le caratterizza come società fortemente inserite nel territorio nazionale e quindi socialmente responsabili dell'ambiente. Finiper ha una sensibilità particolare in tal senso che deriva anche dal suo proprietario, Marco Brunelli, grande appassionato ed esperto d'arte. Non sorprende quindi che per il terzo anno consecutivo, nel corrente mese di ottobre presso tutti gli ipermercati Iper, La grande i, e i supermercati U! e U2, i clienti potranno donare 2 euro, richiedendo la Fai Donor Card alle casse.

Donor Card
La Donor Card, creata appositamente per questa iniziativa, darà ai possessori il diritto di visitare gratuitamente uno dei beni Fai aperti al pubblico presenti su tutto il territorio italiano.
La campagna 2012 mira a superare gli ottimi risultati ottenuti lo scorso anno grazie al supporto di Iper, La grande i, e dei supermercati U! e U2: nel 2011 sono infatti statti raccolti più di 100.000 euro.

Si amplia la sfera di influenza del progetto
"Il supporto di Iper, La grande i alla raccolta fondi Fai è un atto dovuto verso il nostro territorio. Da sempre siamo impegnati nella salvaguardia delle eccellenze italiane che hanno reso il nostro paese unico al mondo -dichiara Antonella Emilio, responsabile sociale di impresa di Iper, La grande i-. Il sostegno a questa importante iniziativa si inserisce in un più ampio progetto di piani sostenibili di Iper, La grande i che spaziano dal risparmio energetico dei nostri ipermercati al sostegno dei piccoli produttori italiani".
Rossella Brenna, direttore marketing & comunicazione Unes Supermercati ha aggiunto "Siamo molto fieri di poter contribuire anche quest'anno, insieme ai nostri clienti, alla raccolta fondi Fai. Nell'ambito della responsabilità sociale, Unes sta da tempo ampliando il proprio impegno in vari ambiti tra cui il riciclo della plastica pet, la raccolta di abiti usati in collaborazione con Humana, il sostegno allo sport giovanile, la lotta agli sprechi ed all'overpack. Tutte scelte che coinvolgono in prima persona sia i colleghi che i nostri clienti e che ci rendono fieri dei risultati sempre crescenti che stiamo ottenendo"

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome