Frette, al via nuovo piano di sviluppo

Retail

Rafforzamento della struttura, investimenti e sviluppo internazionale, in particolare Asia ed Europa: questi gli obiettivi principali di Frette, storica azienda italiana (sede a Monza), specializzata nella biancheria di lusso per la casa, sull'onda anche del recente ingresso di Change Capital Partners, nuovo azionista di maggioranza.

Sviluppo in Cina e ingresso in Giappone
Con la nomina di Hervé Martin ad amministratore delegato, Frette punta a rafforzare nei prossimi cinque anni la leadership del suo marchio nel mercato globale del lusso, stimato in oltre 1,2 miliardi di euro, e in costante crescita in termini di domanda. Fra i Paesi target spiccano Cina, Singapore, Hong Kong e (nuovo ingresso) Giappone, senza trascurare l'Europa, dove Frette mira in particolare a Gran Bretagna, Francia e Germania. 

Con interesse non minore, l'azienda monzese considera il Sud America, con priorità per il Brasile.

In ogni caso, sia per lo sviluppo nei nuovi mercati sia per il consolidamento in nazioni dove è già presente, Frette intende ridefinire organizzazione e struttura operativa, adottare strategie commerciali basate su nuove collezioni per rafforzare il posizionamento “luxury” del proprio stile.

I primi segni del nuovo corso si avvertono già nella collezione autunno/inverno 2014/15, disponibile nelle boutique e nei corner Frette.

Un secolo e mezzo di storia 
Frette, fondata nel 1860 fonde design contemporaneo e abilità manifatturiera italiana, per creare tessuti di alto livello qualitativo che arredano in tutto il mondo hotel, ristoranti, dimore nobiliari, linee aree, navi transoceaniche e treni come l'Orient Express. Frette ha realizzato tessuti pregiati per le famiglie reali di tutta Europa oltre che per il Vaticano.
Ha 15 boutique dirette nelle vie dello shopping più esclusive del mondo, in città come Parigi, Milano, Roma, New York e nella zona di Beverly Hills. Il marchio è inoltre presente nei department store di fascia alta a Londra, Los Angeles, Mosca, Hong Kong.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome