GrocyMarket, l’evoluzione online di To.Market

"L’eCommerce rappresenta una normale evoluzione del modo di fare commercio, una soluzione multicanale che si è rivelata essenziale durante la quarantena, ma che continua a mantenere il suo valore e la sua attrattività anche nel ritorno alla normalità. Partendo da questi presupposti, abbiamo lanciato, a maggio, grocymarket, l’anima più innovativa e tecnologica di to.market”. Così Raoul Meroni, fondatore di grocymarket, il canale online di to.market, racconta l’approccio all’online della catena fondata da Mattia Ballabio. Parliamo di una catena, presente in Lombardia (con un focus importante su Milano) con 13 negozi di prossimità anche in stazioni ferroviarie, con una dimensione media di 200 mq e un assortimento di circa 3.500 prodotti, tra freschi e confezionato.

“Avevamo previsto di sviluppare l’eCommerce, per noi a tutti gli effetti un servizio, entro quest’anno, ma la pandemia ci ha spinto ad anticiparne il lancio per soddisfare in maniera più efficace i nostri clienti -precisa Meroni-. Siamo ancora in una fase di testing, che durerà fino a fine anno, per capire meglio il mercato, i bisogni della clientela e l’organizzazione più adeguata. Al momento i diversi punti di vendita svolgono la funzione di pick up point: vedremo nel prossimo futuro se sarà preferibile la realizzazione di un dark store o continuare sulla strada che abbiamo imboccato”.

 

 

Partnership con altri operatori più specializzati nella gestione dell’eCommerce non avrebbero potuto essere una soluzione più adatta in questa fase di start up? “Le proposte non sono mancate, ma abbiamo preferito optare per una gestione diretta, che ci permetta la supervisione e il controllo di tutte le fasi del processo, dall’arrivo dell’ordine fino alla consegna a casa, soprattutto per quanto riguarda la qualità del trasporto”, chiarisce Meroni. Al momento, grocymarket propone su sito e via app la consegna della spesa nell’arco di 24 ore di un assortimento completo di 3.000 item, che spaziano dai freschi al confezionato per garantire una spesa completa, a prezzi in linea con quelli nei punti di vendita. “Accanto alla consegna a casa, i clienti possono anche scegliere il ritiro della spesa il giorno stesso che è stato fatto l’ordine in locker presenti anche sul posto di lavoro, attivati grazie a convenzioni tra noi e le aziende -precisa l’imprenditore-. I locker vengono forniti e installati gratuitamente, senza la richiesta di canoni di affitto o manutenzione: si tratta di una struttura modulabile, in funzione dello spazio disponibile grazie a blocchi di 70 cm. Inoltre, pur avendo già una propria identità grafica, ogni locker può essere personalizzato (senza costi aggiuntivi) a discrezione dell’azienda che lo ospita diventando così un canale di comunicazione nel luogo di lavoro. Inoltre, come novità assoluta nel mondo dell’eGrocery, è possibile effettuare il pagamento online con i buoni pasto, usando i Ticket Restaurant Edenred e i buoni Pellegrini. Il presupposto di base è offrire un servizio che accompagni i nostri clienti sia a casa, sia sul posto di lavoro”.

In linea con la filosofia di to.market, grocymarket ha anche una forte sensibilità nel sostenere le persone in difficoltà: per questo sul sito dà la possibilità a chiunque, in qualsiasi parte d’Italia, di comprare dei box spesa per aiutare le attività dell’Opera di San Francesco e dei City Angels. “Chiunque può acquistare questi box con prodotti di prima necessità sufficienti per una settimana, che vengono consegnati gratuitamente -conclude Meroni-. Un modo per dare un contributo mirato a chi è meno fortunato e sta attraversando momenti di difficoltà”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome