H&M accelera l’integrazione tra offline e online

La maggiore integrazione tra eCommerce e negozi fisici ha portato a incremento del 30% delle vendite online di H&M

H&M, il colosso svedese del fast fashion, ha ufficializzato un riassetto della propria rete per ottimizzare i punti di vendita fisici anche come snodi logistici (hub) nella strategia omnicanale. Nel 2020 H&M registrerà il numero più basso di nuovi negozi, con un saldo positivo tra aperture in mercati emergenti (200 esercizi) e chiusure in aree mature come Europa e Usa (175), pari a 25 punti di vendita. H&M ha 5.067 negozi fisici nel mondo.

Oggi H&M consente di ritirare nei punti di vendita di 14 Paesi i prodotti acquistati online, mentre i resi degli ordini via web nei punti di vendita su strada sono possibili in 16 mercati. Questi servizi saranno incrementati ed estesi a più Paesi.

Lo sviluppo della rete di H&M

È da qualche anno che H&M ha intrapreso un processo d’inversione nello sviluppo della rete come appare evidente dal grafico qui sotto tratto da un articolo -molto dettagliato- di Graham Charlton dal titolo eloquente di “What’s the problem with H&M’s online strategy?”

 

La discesa -nell’andamento delle nuove aperture (linea nera)- è cominciata, all'incirca, nel 2015, anno in cui si è nel contempo impennata la curva relativa alle chiusure (linea in rosso).

H&M, (ALCUNE) CIFRE CHIAVE

233 miliardi di corone svedesi i ricavi netti nel 2019

51 i mercati con acquisti online

20.649 le tonnellate di materiale tessile riportate dai clienti nei punti di vendita nel quadro del programma "riutilizzo&riciclo" di H&M

96% il livello di energia rinnovabile nelle strutture del gruppo (2018)

Nel 2019 H&M vendeva online in 51 paesi nonostante la sua copertura fisica corrisponda a 74 mercati geografici. Nel 2019 le vendite online sono aumentate del 30% proprio grazie a questa maggiore integrazione tra offline e online.

L'ottimizzazione dell'acquisto online prevede, fra l'altro, il miglioramento della app e del sito, della navigazione e della presentazione dei prodotti, un ampliamento nelle opzioni di pagamento, e tempi di consegna più brevi. L'obiettivo principe è un'esperienza d'acquisto a tutto tondo, senza soluzioni di continuità (seamless) nella quale il click&collect sinergizza con le opzioni di "find-in-store".

H&M ha registrato nel IV trimestre 2019 ricavi netti di quasi 62 miliardi di corone svedesi, in crescita del 9%, pari a circa 5,8 miliardi di euro, e profitti per 5,4 miliardi di corone. Per quanto riguarda l’intero 2019, il livello dei ricavi è arrivato a 232,8 miliardi di corone (+11%) con un profitto lordo (gross profit) di 122, 45 miliardi di corone, e un gross margin quasi invariato rispetto all'anno precedente (52,6% vs 52,7%).

L'utile finale è salito da 12,6 milioni a 13,4 milioni di corone svedesi.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome