I driver per i casalinghi: ecosostenibilità e consegna a domicilio

Lotta agli sprechi e consegna a domicilio. Sembrano essere le carte vincenti delle aziende attive nel settore dei “beni durevoli per la casa”. L’aspetto ecosostenibile pare essere importante per i millennials che sono maggiormente interessati a ridurre l’impatto ambientale dei propri acquisti. Le novità saranno al centro della Fiera del Levante in programma a Bari dal 14 al 22 settembre.

I particolar modo, stando a quanto sottolinea Univendita, la maggiore associazione di categoria del settore, il settore genera con la consegna a domicilio un fatturato di 985 milioni di euro e rappresenta il 59,3% del mercato complessivo delle imprese associate.

I prodotti delle aziende di Univendita si caratterizzano per qualità, solidità e attenzione all’ambiente” spiega il presidente di Univendita Ciro Sinatra che elenca prodotti specifici, dal robot da cucina Bimby alle pentole e padelle dalle alte prestazioni, come quelle proposte da Amc Italia, dotate di un fondo che assorbe il calore e lo diffonde in modo uniforme, oltre a dispositivi che permettono di monitorare la temperatura per evitare sprechi. Non ultimo i sistemi per la pulizia della casa, come il Folletto. Tra le novità di prodotto: il modello TM6 del Bimby, che presenta nuove funzioni di cottura (alta temperatura, fermentazione, slow cooking, cottura sottovuoto) e connessione WiFi (per navigare direttamente dal display nel portale di ricette Cookidoo). E l’aspirapolvere senza filo Folletto VB100, l’unico sul mercato dotato di sacchetto. Aspirapolvere e sacchetto sono  certificati TÜV Nord come indicati per i soggetti allergici: trattengono il 99,99% delle particelle allergeniche fino a 0,3 micron.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome