La crisi campana di Auchan che annuncia 320 esuberi

Continua la crisi di Auchan anche su suolo italico, concentrandosi in particolare nei cinque ipermercati di Napoli e provincia, che dal 2013 al 2014 hanno registrato un calo a doppia cifra del 12,5%. Con gli attuali contratti di solidarietà ormai in scadenza e rivelatisi tutt'altro che risolutivi, la multinazionale francese annuncia 320 posti di lavoro in esubero solo nell'area campana, come riportato da Il Mattino. In tal senso, la soluzione avanzata da Auchan per una delle situazioni più gravi e pressanti, ovvero quella di Pompei, propone per circa 190 lavoratori un taglio degli stipendi del 40%, volto ad evitare il licenziamento secondo la formula della mobilità interaziendale.
Quest'ultima è già stata adottata volontariamente dai dipendenti dell'Ipercoop di Afragola, che l'hanno votata a maggioranza accettando una serie di sacrifici come il salario quasi dimezzato con cassa integrazione a rotazione lunga, la rinuncia alla maturazione dei permessi oltre le 32 ore retribuite e agli scatti di anzianità. Sono solo alcune delle misure previste dall'eventuale applicazione della formula, che non sembra trovare riscontro favorevole presso i rappresentati dei lavoratori e che si inserisce in un contesto nazionale dove Auchan rileva un totale di 1.100 esuberi su 8.000 dipendenti dei 60 punti vendita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here