La nuova Fanta Limonata è fatta con i Limoni di Siracusa Igp

Dopo Fanta Aranciata Rossa con succo di Arancia Rossa di Sicilia Igp, quest’anno la famiglia Coca-Cola si arricchisce con Fanta Limonata con succo di Limone di Siracusa Igp 100%, certificato dal Consorzio di Tutela. Un prodotto dal cuore italiano, nato a Napoli nel 1955, che si rinnova confermando l'attenzione di Coca-Cola al territorio e alle sue materie prime, con l'acquisto annuale di oltre un terzo della produzione di arance e di limoni siciliani destinate alla trasformazione. Il succo di limone è acquistato da fornitori siciliani che collaborano con Coca-Cola da decenni anche per prodotti che vengono distribuiti fuori dall’Italia.

La nuova Fanta Limonata è un ulteriore traguardo raggiunto partendo da lontano, da quando nel 2014 Coca-Cola ha avviato una continua collaborazione con il Distretto Agrumi di Sicilia su diversi progetti per la crescita della filiera agrumicola siciliana, comparto ritenuto strategico e sostenuto anche attraverso The Coca-Cola Foundation, con l’obiettivo di valorizzare tutte le tipologie di agrumi di qualità prodotti nell’isola.

Il Limone di Siracusa Igp è un frutto che respira il mare e nel suo succo si sentono tutte le caratteristiche uniche dell’entroterra di questa splendida costa: anche se le tecnologie utilizzate oggi sono all’avanguardia, i Limoni di Siracusa vengono ancora coltivati secondo tradizione, raccogliendoli a mano uno per uno, per conservare intatte le loro caratteristiche.

Con oltre 1,3 milioni di euro di finanziamenti non condizionati, in poco più di 5 anni The Coca-Cola Foundation  ha permesso la realizzazione di progetti dedicati alla formazione e all’innovazione tecnologica, con l’obiettivo di valorizzare e dare nuovo impulso alla agrumicultura del territorio: da “Energia per gli Agrumi”, che prevede il riciclo in chiave energetica  degli scarti degli agrumi, a "Social Farming”, progetto di agricoltura sociale che offre percorsi formativi a soggetti lavorativamente svantaggiati, per creare figure specializzate  per la filiera agrumicola; da “Non Conventional Water Resources” che promuove l’irrigazione di precisione attraverso l’installazione di tecnologie ICT, al più recente progetto “A.C.Q.U.A - Agrumicultura Consapevole della Qualità e Usodell'Acqua” che prevede una mappatura dello stress idrico degli agrumeti attraverso droni, oltre alla realizzazione di un impianto pilota di irrigazione sostenibile.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome