Leroy Merlin e Altromodo: in Campania nuovi spazi solidali

Emporio e Officina Fai da Noi_2 leroy merlin

A Casal di Principe (Ce) Leroy Merlin, in collaborazione con la cooperativa sociale AltroModo, che propone modelli di sviluppo alternativi, ha realizzato un’Officina Fai da Noi, un co-working artigianale che presenta uno spazio attrezzato con macchinari e utensili dove poter svolgere piccoli lavori domestici di manutenzione e di falegnameria, e l’Emporio Fai da Noi, luogo di condivisione di materiale, in cui le persone o le famiglie in difficoltà, che necessitano di effettuare lavori di manutenzione di base, piccole ristrutturazioni o lavori di decorazione, possono utilizzare gratuitamente gli utensili necessari.

All’interno dell’Officina, a disposizione degli abitanti, degli appassionati del fai da te, delle Emporio e Officina Fai da Noi_2 leroy merlinassociazioni o cooperative che si adoperano per contrastare la povertà abitativa, ma anche di gruppi di cittadinanza attiva che si occupano di recupero e manutenzione di beni comuni, si possono dunque rigenerare materiali e scarti, provenienti dall’invenduto dei negozi, e abilitare nuove competenze grazie a percorsi partecipativi che mettono in contatto beneficiari con persone disposte a offrire, a chi ne ha bisogno, il proprio tempo e le proprie abilità. Gli artigiani possono usufruire dei materiali dell’Officina e inventare così nuovi prodotti, innescando processi di micro-economia locale. L’Emporio fornisce anche prodotti consumabili come vernice, stucco e lampadine.

Gli Empori e le Officine Fai da Noi sono autentici esempi di un modello di economia inclusiva, contro lo spreco e per la cittadinanza attiva. Leroy Merlin crede nell’importanza di una società fondata sulla condivisione, in cui fare rete diventa non solo una necessità, ma anche un valore per la comunità e questi due nuovi progetti in collaborazione con AltroModo a Casal di Principe ne sono un esempio concreto e tangibile: entrambi provano quanto la collaborazione fra tanti soggetti diversi attivi un processo capace di generare un risultato maggiore della semplice somma di quanto prodotto dai singoli attori”  dichiara Luca Pereno, responsabile CSR di Leroy Merlin Italia.

Roberto Fusciello, presidente di Altromodo, aggiunge: “La mission della Cooperativa è quella di favorire l’inserimento lavorativo di soggetti svantaggiati attraverso lo sviluppo di un modello economico circolare. Recuperando oggetti e materiali di scarto, cerchiamo di dare una seconda chances non solo ad essi, ma alle persone che lavorano al loro recupero e riutilizzo”.

 

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome