Marks & Spencer: vendite ancora in aumento nel food

La catena britannica Marks & Spencer ha reso noti i risultati relativi al terzo trimestre 2015/2016, che coprono le 13 settimane chiuse il 26 dicembre dello scorso anno. Un quadro complessivamente positivo per il retailer, che esprime soddisfazione in merito alle vendite alimentari, da record nel periodo natalizio (+17%) e in continuo aumento da 25 trimestri consecutivi.

Negative dall’altro lato le performance in termini di general merchandise, che calano del 5% a causa di difficili condizioni commerciali e problemi di disponibilità. Le temperature inusuali rispetto alla stagione, ad esempio, hanno impattato sul settore dell’abbigliamento portando a una forte pressione promozionale a partire dalla giornata del Black Friday, che Marks & Spencer ha cercato da parte sua di contenere.

Bene il canale e-commerce, con vendite in aumento del 20,9%, e il flusso di cassa. Come sottolinea Marc Bolland, alla guida del gruppo retail, la priorità resta il margine lordo.risultati Marks & Spencer

Dopo essere stato 6 anni in carica con il ruolo di Ceo, Bolland ha inoltre annunciato che ad aprile 2016, data di chiusura dell'anno finanziario in corso, lascerà il comando a Steve Rowe, attuale direttore esecutivo general merchandise, prima a capo del food.

 

Per quanto riguarda l'alimentare, ad ottenere un buon riscontro è la strategia di Marks & Spencer basata su qualità, differenziazione e innovazione, passata attraverso il lancio di 800 nuovi prodotti e 400 linee stagionali uniche. Focus anche sul fresco e su una comunicazione dall'appeal versatile e vitale, come dimostra la serie di spot Adventures in Wonderfood (vedi video a seguire).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here