Per Metro nel terzo trimestre scende il fatturato ma cresce il margine

Retail

Secondo Metro Group, le vendite sono state influenzate da vari fattori. Questi includono i problemi dei consumatori a causa della difficile situazione macroeconomica in Europa occidentale, la crisi valutaria europea, gli effetti valutari negativi in ​​Europa orientale, le chiusure di alcuni pdv, la cessione delle aree di business non redditizie, il contenimento delle attività di promozione presso Media-Saturn, nonché la progressiva eliminazione di categorie di prodotti non redditizie presso Metro Cash & Carry e Galeria Kaufhof.

Migliora l'utile
L'utile prima delle imposte è migliorato del 14% a 557 milioni di euro, mentre l'utile netto è aumentato del 5% a 334 milioni. Il Ceo Eckhard Cordes di Metro Group così commenta: "Abbiamo di nuovo aumentato significativamente i nostri margini, nonostante un difficile contesto macroeconomico Questo testimonia la forza economica di Metro Group e si può anche segnalare un nuovo trend positivo degli utili di Media-Saturn"

Germania in diminuzione, Asia e Africa in aumento
In Germania, le vendite sono diminuite dell'1,3% nel periodo da gennaio a settembre a 18.3 miliardi di euro. Significativo aumento delle vendite pari all' 11,4% si è avuto nella regione Asia/Africa.
Metro Group, inoltre, ha confermato di aver rivisto le sue previsioni di vendita per l'anno finanziario 2011 e si aspetta di arrivare comunque sopra il livello dell'anno precedente purché non ci sia nessuna ulteriore evoluzione negativa del tasso di cambio e le misure di politica fiscale per stabilizzare i bilanci pubblici nei principali mercati di vendita siano state implementate.

Obiettivo 2011: utili a +10%
La società continua a credere che sarà in grado di realizzare un incremento degli utili, prima delle operazioni straordinarie, pari a circa il 10% per l'intero anno.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome