Pittarosso vara l’insegna di alta gamma Pithagorà

PittaRosso sperimenta un nuovo concept store e inaugura a Desenzano (Bs) all’interno del Centro commerciale Le Vele di via Marconi, il primo punto di vendita Pithagorà, aperto l’11 aprile. Il nome deriva dalla crasi tra pit di PittaRosso e Agorà che in greco significa piazza, quindi luogo di incontro, punto centrale della polis. L’azienda lancia sul mercato la nuova insegna con l’obiettivo di promuovere e valorizzare una rinnovata filosofia aziendale che intende coniugare i concetti di eleganza e forza, potenza e sinuosità delle linee. Concetti tradotti dal progetto dello studio di architettura De Francesco+Silva che ha curato il nuovo layout enfatizzando linee ed elementi d’arredo innovativi. L’offerta merceologica propone i migliori brand del settore sportivo e il target di riferimento è eterogeneo. “Pithagorà è un nuovo format qualificato di calzature sportive che va ad affiancare il format classico di PittaRosso -dichiara l’amministratore delegato Andrea Cipolloni -. È una nuova insegna che vivrà di vita autonoma e al cui interno si troveranno tutti i modelli alto di gamma. Ci andiamo a inserire in un segmento di mercato al momento non completamente presidiato. Il target a cui ci rivolgiamo è un cliente che può essere sia giovane, alla ricerca della sneaker alla moda, ma anche un cliente maturo, che vuole una scarpa da running o una sneaker classica per il week-end. L’insegna offre una selezione molto ricercata in grado di soddisfare sempre e comunque il bisogno di libertà di ogni persona, che si tratti sia di una corsa impegnativa sia di una passeggiata rilassante. Il tutto naturalmente è condito da un tocco di tecnologia”.

Le caratteristiche del punto di vendita
Lo store si sviluppa su una metratura di 200 mq, utilizzando la formula del libero servizio assistito: si presenta con un layout all’insegna di linee sinuose bianco-azzurre, cui fanno da contraltare il grigio dei pavimenti e il nero del tetto. Lo store risulta diviso in due parti: da un lato, è stata allestita una sezione tecnologica dedicata al running con i migliori brand; dall’altra è presentata l’anima più trendy dedicata al lifestyle. All’interno del nuovo store è impiegata una squadra di lavoro formata da sei addetti specializzati. I dipendenti sono stati preparati per assistere il cliente nella scelta delle calzature, anche con l’ausilio di un tapis roulant di ultima generazione dotato di webcam incorporata in grado di creare video, sulla base del quale il commesso, dopo aver dato al cliente la possibilità di correrci sopra con le proprie scarpe, può valutare appoggio, movimento del piede e modalità di corsa (neutra, prona, supina), potendo così consigliare la tipologia di scarpa più adatta.

 

 

Il futuro dell’insegna
PittaRosso intende testare il nuovo format Pithagorà e avviare un progetto di sviluppo sul territorio italiano. Il piano di espansione prevede l’apertura di cinque nuovi punti di vendita (considerando anche lo store appena inaugurato a Desenzano). Quattro nuovi pdv saranno aperti, presumibilmente, nel corso dell’anno. “Oltre al punto di vendita appena inaugurato -spiega l’Ad Andrea Cipollon- prevediamo di aprirne presto uno a Casalecchio di Reno (Bo) e uno a Udine, mentre sono ancora in via di definizione i contratti per altre due location”.
Si tratta di operazioni che rientrano pienamente nelle strategie di sviluppo di PittaRosso. L’azienda, infatti, acquisita nel 2011 da 21 Investimenti fondato e guidato da Alessandro Benetton (di cui, nel gennaio 2015, è divenuto azionista di maggioranza Lion Capital, fondo specializzato nel retail e beni di consumo con circa sei miliardi di investimenti in Europa e in America), si prepara ad affrontare una terza stagione di sviluppo e di espansione. “PittaRosso, pur in una delicata fase congiunturale, sta riuscendo nell’impresa di crescere in modo significativo e sostenibile -dichiara Andrea Cipolloni-. Abbiamo chiuso il 2014 con un fatturato di 237 milioni di euro, passando dai 53 store del 2011 ai 100 del 2013: a fine 2014 i punti di vendita erano saliti a 120”. Dopo aver triplicato il fatturato, il numero degli store e dei dipendenti, l’obiettivo dell’azienda è di superare gli 800 milioni di euro nei prossimi cinque anni”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome