#Retailinprimalinea Da Conad e Lidl donazioni per l’emergenza

I soci Conad hanno deciso di donare 3 milioni di euro a due strutture ospedaliere che sono in prima linea nel contenimento e contrasto dell’epidemia di coronavirus Covid-19: lo Spallanzani di Roma e il Sacco di Milano. Conad Nordovest, Pac 2000A e Conad Adriatico donano 1.700.000 euro all’istituto Spallanzani di Roma per il finanziamento delle attività di ricerca sui farmaci di contrasto al Covid-19.

I soci delle cooperative di Conad Centronord, Commercianti Indipendenti Associati, Conad Nordovest e il Consorzio Nazionale Conad donano 1.300.000 euro all’ospedale Sacco di Milano, per l’acquisto di respiratori e l’allestimento di nuove postazioni per la terapia intensiva.

 “Tutti i soci e gli oltre 60.000 lavoratori di Conad, impegnati da settimane insieme ai partner delle filiere produttive e della logistica a garantire ogni giorno un servizio continuo e approvvigionamenti adeguati a circa 10 milioni di famiglie in tutta Italia, con questa donazione – ha dichiarato Francesco Pugliese, amministratore delegato di Conad - vogliono far giungere in modo ancora più tangibile e diretto il loro ringraziamento a medici, infermieri e ricercatori che lavorano senza sosta per la cura dei pazienti negli ospedali e per sviluppare nei laboratori nuove terapie e contrastare gli effetti dell’epidemia”.

Anche Lidl Italia si impegna attivamente per supportare gli ospedali italiani durante l’emergenza coronavirus: l’azienda annuncia una donazione di 500mila euro equamente suddivisa tra l’Ospedale Luigi Sacco di Milano e l’Ospedale di Bergamo, struttura particolarmente colpita dall’evolversi del contagio di questi ultimi giorni. La donazione sarà utilizzata per l’acquisto di attrezzature, beni e servizi e per la realizzazione di specifiche iniziative per il miglioramento delle attività di cura e di assistenza relative all’emergenza.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome