Segnali positivi da M.a.d.e. 2018, fiera dei co-packer

La seconda edizione della fiera del copacking M.a.d.e. svoltasi il 20 e 21 marzo a Parigi nel centro Porte de Versailles vicino Parigi, ha ospitato oltre 450 co-packer e 4.500 visitatori riunendo tutti i canali distributivi del largo consumo (negozi specializzati, catering, vendita al dettaglio, grossisti, produttori in cerca di subappaltatori o di ingredienti, proprietari di marchi ecc.). L'obiettivo è di offrire soluzioni per i rivenditori alla ricerca di nuovi prodotti, ma anche per i produttori che cercano altri produttori per lavorare insieme sulla co-produzione. Quest'anno, M.a.d.e., dopo il buon esordio del 2017, ha abbracciato la salute, incorporando una vita sana e la "salute di Madre Natura", con una maggiore attenzione ai prodotti che fanno bene e con credenziali di sostenibilità. Quindi due i temi principali: Healthy Food e Healthy Planet.

Premio dell'innovazione
Uno degli aspetti salienti di M.a.d.e. 2018 era il premio relativo all’innovazione suddiviso in sei categorie: tecnologia di processo, packaging, ricettazione-formulazione-ingredienti; marketing-posizionamento-storytelling; innovazione di categoria; co-creation.

Tra le 142 innovazioni presentate, una giuria composta da professionisti e giornalisti specializzati ha selezionato i sei prodotti vincitori e fra questi evidenziamo l’italiana Nuova Terra con Le Bontà che ha vinto nella categoria innovazione tecnologica.

Interessante anche il programma di conferenze, all'interno del quale segnaliamo l’intervento dell’addetto commerciale alla delegazione generale del Québec in Parigi che ha trattato il tema dell’accordo di interscambio Ceta, fra Canada e Ue, tema di particolare attualità visto lo stop al Ttip fra Usa e Ue e l’inizio della guerra dei dazi doganali impostata dall’amministrazione Trump.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome