Sono i cinesi di Hong Kong gli stranieri top spender negli outlet italiani

Retail

Le vendite degli outlet nei primi tre mesi del 2012 hanno registrato un incremento del 67,4%, con particolare successo dei monobrand (negozi di fabbrica non situati all'interno di villaggi plurimarca) che hanno messo a segno crescite a tre cifre (147,4%). Il peso degli outlet sul business tax free è del 16,27%.

Cinesi di Hong Kong al top, gli statunitensi sulla media
Dai dati elaborati da Global Blue, società leader nel tax free shopping, emergono altre indicazioni statistiche interessanti come la composizione dei turisti extra Ue per paese di provenienza: russi e cinesi rappresentano, sommati, il 49,3% delle vendite e il 49,4% delle transazioni, seguiti da coreani e giapponesi che pesano rispettivamente 14,4% e 18,8%.
Lo scontrino medio totale ammonta a 508 euro (+5,8%), con picchi registrati dai cittadini di Singapore e Hong Kong che spendono rispettivamente 819 e 967 euro, pur rappresentando il 4,4% sul totale transazioni e l'11,7% delle vendite. Gli americani spendono quasi la metà (571 euro) rispetto ai cinesi di Hong Kong.
I valori medi di scontrino più alti si riscontrano nei monobrand (895 euro vs 425 euro dei multibrand) che risultano, però, in calo del 4,4%, mentre i multibrand evidenziano una sostanziale tenuta (-0,03%).

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome