Traffico commerciale e canoni a confronto

Retail

La società di consulenza Reno ha realizzato una ricerca per Confimprese sul rapporto tra passaggio di pubblico e canoni nel mercato dei negozi nel centro storico di Milano e nei principali centri commerciali italiani.

Milano

Cominciando dal capoluogo lombardo gli affitti top si registrano in Corso Vittorio Emanuele, che può vantare nell’arco del dodici mesi 20 milioni di visitatori con canoni fino a 4000 euro al metro quadrato per anno. La pedonalizzazione ha portato via Dante al secondo posto, con 14,9 milioni di passaggi e canoni fino a 2.600 euro al metro, poco sopra via Torino, dove si arriva a 2.400 euro. Questa strada al punto di vista commerciale è divisa in due: da piazza san Giorgio a piazza Duomo i valori sono molto più elevati di quelli della parte meno che arriva al Carrobbio. Questo dipende soprattutto dalla composizione commerciale: i negozi di moda giovane sono tutti nel tratto più centrale.
La quarta posizione per affluenza e per canoni è conquistata da Corso Buenos Aires, dove passeggiano ogni anno 6,5 milioni di persone e i canoni (per la prima parte, da Porta Venezia a piazza Lima) toccano i 1.500 euro.

Centri commerciali

Venendo ai centri commerciali, Reno ha elaborato un complesso sistema di rating delle strutture che prende in considerazione più caratteristiche (numero e tipologia di negozi, bacino di utenza ecc) ma che comunque si fonda sui dati annui di affluenza nella struttura. Gli undici centri commerciali giudicati da tripla A hanno una presenza media minima di 8 milioni di visitatori all’anno, per toccare 1 18,6 milioni dei Gigli, alle porte di Firenze. I due centri commerciali milanesi in graduatoria (Fiordaliso di Rozzano e Carosello di Carugate) sono ancora sotto i 10 milioni. L’analisi di Reno evidenzia oggi le forti differenza di canoni: in uno shopping center di alto livello per un negozio tra 80 e 200 metri quadrati si pagano in media 910 euro all’anno per metro, in una struttura con affluenza medio bassa, con meno di 2 milioni di visitatori, se ne spendono 310.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome