UniCredit Factoring e Conad insieme per migliorare l’efficienza amministrativa

Consumer & Retail Summit 2013

Accordo tra UniCredit Factoring e Conad per offrire vantaggi agli attori della filiera dell'insegna distributiva grazie alla fattorizzazione dei crediti e all'allungamento delle dilazioni in flooring. Di questo si è parlato nel faccia a faccia tra Renato Martini, amministratore delegato di UniCredit Factoring, e Francesco Pugliese, direttore generale di Conad, durante il 7° Consumer & Retail Summit nella cornice del Gruppo 24 Ore. Il meccanismo prevede che UniCredit Factoring intervenga nei rapporti tra produttore e distributore tramite il processo di reverse factoring: il Factor subentra così al distributore pagando le forniture e offrendo servizi finanziari e amministrativi che facilitino la contabilità di tutti i player interessati. Nello specifico, per quanto riguarda i fornitori di Conad, è concessa la fattorizzazione dei crediti promettendo certezza e puntualità nei pagamenti, con l'anticipazione dei corrispettivi delle forniture in un tempo inferiore rispetto a quello previsto dalle nuove scadenze di legge a tassi vantaggiosi. Da contraltare, il retailer ottiene una dilazione dei pagamenti rispetto alle stesse scadenze traendo una maggiore flessibilità finanziaria. L'operazione stanzia una linea di fido di 500 milioni di euro messa a disposizione per condurre i rapporti con 120 tra i fornitori principali del gruppo cooperativo. Obiettivo dell'accordo è quello di migliorare l'efficienza amministrativa soprattutto alla luce della discontinuità creata dopo l'introduzione dell'articolo 62.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here