Waitrose lancia il test sui prodotti non confezionati in altri tre store

waitrose&Parttners

La catena inglese di supermercati Waitrose & Partners estenderà il test "Unpacked" nel punto di vendita di Oxford oltre la data di fine originale del 18 agosto e si è impegnata a introdurre la stessa iniziativa in altri tre negozi entro la fine dell'anno, dopo una risposta straordinariamente positiva da parte dei clienti.

Il rivenditore ha trasformato il suo negozio a Botley Road lo scorso giugno con oltre 200 prodotti non confezionati per testare la predisposizione dei clienti a fare acquisti in modo diverso, con l'obiettivo di risparmiare migliaia di tonnellate di plastica non necessaria.

 

 

Sebbene il test originale di 11 settimane non sia ancora terminato, i risultati finora ottenuti (con oltre 7mila feedback positivi) hanno dato alla catena la certezza che l’iniziativa possa essere di successo anche altrove.

Per questo motivo Waitrose & Partners introdurrà il test su prodotti non confezionati in altri tre negozi che sarebbero stati oggetto di ristrutturazioni già programmate quest'anno.

Tor Harris, corporate social responsibility manager della catena, ha dichiarato: “La reazione a Waitrose Unpacked è stata incredibile con il prezioso feedback di migliaia di clienti che ci hanno dato la certezza di essere pronti a cambiare il modo in cui fanno acquisti da noi. Desideriamo portare avanti questo progetto e questi test aggiuntivi ci aiuteranno a comprenderne la fattibilità commerciale”.

"Unpacked", dunque, farà ora parte del nuovo look dello store che sarà inaugurato a Cheltenham, nel Gloucestershire, a settembre, e ad Abingdon e Wallingford, entrambi nell'Oxfordshire, a novembre.

Tutti e tre i negozi avranno una zona dedicata a prodotti “ricaricabili”. Ciò includerà distributori di prodotti secchi, "pick and mix" congelati, ricariche di caffè, vino e birra, nonché detersivo Ecover e detersivo per piatti liquidi. Waitrose & Partners mira a estendere la gamma di prodotti ricaricabili disponibili nei tre negozi a seguito del feedback dei clienti, ma non ha ancora messo a punto piani in questa fase.

Ci sarà, inoltre, una vasta gamma di frutta e verdura non confezionate, per le quali sono comunque allo studio soluzioni per comunicare la stagionalità e la provenienza dei prodotti.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome