Zalando e l’innovazione alla Fashion Week di Berlino

Una Zalando Fashion House aperta al pubblico in concomitanza con l’apertura della Berlin Fashion Week, nuovi strumenti per i brand, tool per creare nuovi punti di contatto con i clienti e per accrescerne la fidelizzazione, nuove linee a catalogo.

È ricca di novità l’estate di Zalando, che nei giorni delle sfilate berlinesi ha scelto di giocare la carta di uno spazio nuovo, in uno di quegli edifici parzialmente ristrutturati che incarnano il fascino di Berlino Est: una Zalando Fashion House aperta al pubblico per una settimana, nella quale toccare con mano i prodotti e le tendenze della prossima stagione e familiarizzare con l’intero ecosistema della società, il sito, la App, i brand, le private label.
In attesa di capire cosa intenderà fare con Bread & Butter, la fiera berlinese dedicata al fashion acquistata lo scorso mese di giugno, Zalando consolida le iniziative in corso, a partire dalla App, cruciale in una strategia di contatto con il cliente tutta giocata in ottica “mobile first” e oggi disponibile anche per Apple Watch, passando per l’inserimento di nuovi brand di forte richiamo a catalogo.

Negli ultimi mesi sono infatti entrati a far parte della piattaforma di offerta Zalando Gap, TopShop, Max Mara.
Per Gap si tratta per altro di un’intesa di tutto rispetto, dal momento che segna per il brand americano un rientro sul mercato tedesco dopo un’assenza durata oltre 10 anni.
In arrivo per la prossima stagione, invece, nuove linee per indirizzare davvero tutte le fasce di utenza. Nelle collezioni donna saranno infatti inserite le taglie “Petite”, “Maternity” e “Plus”.
Per i brand, invece, partono nuovi servizi, che consentono l'apertura sulla piattaforma di e-shop personalizzati, con tanto di Cms, metriche e brand analysis a disposizione, così che ciascuna marca abbia davvero la possibilità di rappresentare se stessa anche in un contesto multibrand quale è la piattaforma Zalando.
E a supporto di un business in continua crescita, con previsioni di incrementare di circa 2.000 unità l’organico nei prossimi 12-18 mesi, in particolare nelle funzioni di supporto tecnologico, la società ha completato la realizzazione del suo centro logistico a Mönchengladbach, nei pressi di Düsseldorf, che con i suoi 145.000 metri quadri di superficie è oggi il più importante dei tre centri distributivi della società e impiega circa 1.800 persone, suddivise in due turni lavorativi giornalieri.
Da Mönchengladbach la società riesce a garantire spedizioni in giornata per gli ordini arrivati entro le ore 12.00, gestisce resi e consegne con una gestione ottimizzata di spazi, percorsi e procedure per i milioni di codici a magazzino.
Il tutto attraverso il sistema di gestione proprietario Zalos (Zalando Logistic System), in continua e costante evoluzione.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome