Nielsen: “Cresce il mercato di prodotti a base vegetale”

ALPRO.bevande.vegetali.infografica dati nielsen

Cresce il mercato di prodotti a base vegetale. Secondo le stime Nielsen, che ha analizzato le abitudini di acquisto dei consumatori in un settore che, lo scorso anno, è cresciuto del 27%, nel 2015 sono state 8,5 milioni le famiglie italiane (pari al 34,5% del totale) che hanno acquistato almeno un prodotto a base vegetale ossia bevande a base vegetale, alternative vegetali allo yogurt e alla panna, dessert a base vegetale. Tra queste, il 70% ha effettuato l’acquisto almeno due volte, con una media complessiva di 8 prodotti comprati durante l’anno. In questo scenario, un ruolo rilevante è giocato dai retailer che stanno riservando sempre più spazio ai prodotti a base vegetale sugli scaffali dedicati ai lattiero-caseari. Per gli operatori del settore, infatti, una buona fornitura di questa tipologia di alimenti e bevande completa l’offerta e permette loro di allargare i target di consumatori.



Un settore da valorizzare. Sebbene l’evoluzione del settore evidenziata da Nielsen sia molto positiva, il consumo pro capite di prodotti a base vegetale in Italia è ancora sotto la media europea del 30%. “Il consumo pro-capite è ancora basso, ma siamo convinti che il settore in Italia abbia un grosso potenziale. Ampliare la proposta con il prodotto giusto, offrire varietà e riuscire a spiegare i vantaggi di una dieta costituita per 2/3 da prodotti di origine vegetale e 1/3 animale sono i tre punti cardine per continuare a crescere nel mercato, e portare benefici anche al pianeta. Questa è una sfida che Alpro, come principale player nell’industria dei prodotti a base vegetale, sta portando avanti”, dichiara Bjorn Verbrugghe, Marketing Manager South Europe di Alpro, che vanta una quota di mercato del 20%.

I drink guidano la crescita. La crescita del mercato è guidata dai drink con ingredienti diversi dalla soia (+ 51%) e dalle ALPRO.bevande.vegetali.infografica nielsenalternative vegetali allo yogurt e alla panna. Inoltre, si registra un aumento significativo del consumo di alternative vegetali allo yogurt, con 600.000 nuove famiglie che hanno acquistato questo tipo di prodotti. Per quanto riguarda gli ingredienti, la soia rimane al primo posto tra le preferenze delle famiglie italiane, ma anche elementi come mandorla, nocciola, riso e cocco sono molto apprezzati e concorrono sempre più ad attirare nuovi consumatori nella categoria. Ad esempio, l’offerta di bevande alla mandorla e al cocco hanno portato all’acquisto ulteriori 200.000 famiglie.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome