A Milano Conad lancia il formato Urban

Spesa facile format Urban Milano

“L’obiettivo principale è conquistare nuovi clienti tra coloro che sono interessati a una spesa veloce, puntando su una maggiore caratterizzazione dell’offerta rispetto al passato”. Gianluca Abriani, responsabile dei canali di ultra prossimità di Cia Commercianti Indipendenti Associati sintetizza così la decisione di lanciare Urban, nuovo formato del gruppo Conad, con l’apertura di un punto di vendita a insegna Spesa Facile in via Venini (non distante da piazzale Loreto) a Milano.

Si tratta di una struttura di circa 300 metri quadrati, inserita laddove finora operava un Conad City.

 

Evoluzione in corso

Rispetto al formato precedente, Urban ha una maggiore caratterizzazione.

“È confermata l’assenza del banco gastronomia e dei salumi al taglio con la totalità dell'offerta libero servizio, ma abbiamo deciso di affiancare alla frutta e verdura confezionate, anche un’offerta sfusa”, spiega Abriani, ricordando che questa soluzione costituisce una peculiarità anche rispetto ai formati simili dei concorrenti.

A completare l'offerta vi sono salumi, formaggi, gastronomia take away, carne e pesce in atmosfera modificata e, infine il pane, quest'ultimo “dorato quotidianamente nel punto di vendita dai nostri addetti con in aggiunta anche una proposta di pane e dolci confezionati”, ricorda Abriani, che precisa: “Sin dall'inizio del mio percorso in Conad mi hanno insegnato che la spesa quotidiana è incentrata su latte, pane e frutta e verdura. Quindi non vogliamo assolutamente far mancare la freschezza in tutte queste importantissime categorie".

La proposta commerciale del nuovo Urban ben si sposa con l'offerta del Conad Supermercato poco distante: i due punti di vendita avranno la stessa linea prezzi al pubblico a confermare l’approccio sinergico che caratterizza le strategie del gruppo guidato da Francesco Pugliese.

 

Target di riferimento

Per quanto riguarda la clientela di riferimento, Abriani chiarisce che si tratta di "clienti di  fascia medio-alta, a cominciare da quel cliente Urban-business che lavora negli uffici del quartiere e dai giovani che cercano oggi una spesa veloce e non sono disposti a fare la fila al banco e in cassa”.

Per questo, come specifica Abriani, sono state inserite 3 casse veloci come ulteriore servizio per la clientela.

Sviluppo potenziale

Urban è un progetto pilota che potrebbe essere esportato in altre aree di Milano e anche in città differenti,  “pur nella consapevolezza delle specificità di ogni zona e in centro, dove sarà fondamentale lavorare su un assortimento che possa rispondere in maniera ottimale alle esigenze della clientela”, conclude Abriani.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome