Alla frutta e al verde ma compriamo frutta e verdura

Produttori

Tengono i consumi di frutta e verdura. Nel 2008 le famiglie italiane hanno speso, inserendo nel computo anche i surgelati, poco più di 14 miliardi di euro con un incremento del 3,4% a valore rispetto all’anno precedente. I volumi (8,4 milioni di tonnellate) sono in calo marginale dello 0,34%. 3,9 milioni le tonnellate di frutta fresca (-0,3% sul 2007) per una spesa di 6,3 miliardi di euro (+7,4%), 4,2 milioni di tonnellate di verdure fresche (-0,3%) che si traducno in un fatturato di 6,9 miliardi di euro (+0,3%). I dati sono tratti dall’Osservatorio dei Consumi Ortofrutticoli delle Famiglie Italiane realizzato da Gfk per  Macfrut, la rassegna internazionale specializzata in ortofrutticoltura che si terrà a Cesena dal 7 al 9 ottobre 2009.


I numeri

Sono in crescita le famiglie acquirenti mentre cala l’acquisto medio per nucleo familiare (378,7 chili, -3,12% sul 2007). In lieve aumento la spesa media (630,30 euro +0,44%), cui fa riscontro un incremento del prezzo medio soprattutto della frutta fresca (+7,7%).

Sottolinea  Domenico Scarpellini, presidente di Cesena Fiera, la spa che organizza Macfrut: “il 50% delle famiglie ha acquistato verdure nella moderna distribuzione (iper, super) rispetto al 48,5% del 2007 mentre la quota dei discount è salita al 6,8% (contro il 6%);  gli ambulanti e i negozi tradizionali scendono al 25,1 e al 17,5.”
Per una lettura dei dati può essere opportuno ricordare qual era la situazione nel 2000, anno di lancio dell’Osservatorio: quell’anno si acquistarono 9,5 milioni di tonnellate di ortofrutta per una spesa di 11,3 miliardi, per un consumo medio  di 460 kg per famiglia, mentre gli acquisti nella gdo erano intorno al 39%, gli ambulanti al 33,1% i negozi al 24,7% e i discount al 3,2%».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here