Cibus Tour accoglierà i retailer australiani

Servizi

Il sistema camerale italiano all'estero ha scelto Cibus come modello fieristico per la filiera agroalimentare, in ragione della leadership di Fiere di Parma nel settore alimentare e meccano-alimentare. È quanto emerge dalla convention annuale delle Camere di commercio italiane all'estero (Ccie), conclusasi ieri a Parma.

Nel corso della convention, Fiere di Parma ha potuto stringere un importante accordo con la Camera di Commercio italiana di Sidney, Australia in base al quale le Camere di Commercio di Parma e Sidney coordineranno un progetto di
informazione e sensibilizzazione presso i retailers australiani che
culminerà con la partecipazione a Cibus dei maggiori distributori e dei
buyers delle principali catene della gdo australiana.
Tale collaborazione sarà già operativa in occasione di “Cibus Tour”, che si terrà a Parma nell'aprile del 2011, dedicato alla tipicità locale dell'agroalimentare ed aperto al grande pubblico, e che si avvarrà della partnership con Slow Food.

Accordo anche da parte del Ssica
Parallelamente la Stazione Sperimentale per l'Industria delle Conserve Alimentari (Ssica), Azienda speciale della Camera di Commercio di Parma, ha siglato un importante accordo di collaborazione con la Camera di Commercio australiana. Tale accordo prevede il supporto di Ssica, attraverso la propria attività di ricerca pre-competitiva, alle aziende alimentari australiane per sviluppare nuove opportunità e nuovi segmenti di mercato.
Saranno studiati processi di trasformazione innovativi, nuovi prodotti e formulazioni ingredientistiche, tutti nel rispetto della sostenibilità ambientale e di elevati standard qualitativi e di sicurezza necessari per meglio rispondere alle richieste di un mercato dinamico in continua evoluzione. Ssica collaborerà in tale attività con le maggiori Università australiane. L'accordo culminerà, tra un anno esatto, nella partecipazione di una numerosa delegazione a Cibus Tec 2011, la manifestazione leader mondiale del meccano-alimentare.
“Questo accordo - ha commentato Andrea Zanlari, presidente della Camera di Commercio di Parma - è il frutto di un rapporto ormai consolidato che vede la Camera di Commercio di Parma e la Camera di Commercio italiana a Sidney impegnate sul fronte comune per agevolare gli scambi commerciali tra i due Paesi. I risultati a dir poco incoraggianti della collaborazione di questi mesi ci hanno portato a un impegno comune volto ad avvicinare ancora di più i nostri imprenditori attraverso il sistema già collaudato degli Enti fiera”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here