Commercio internazionale: la Ue difende il valore sociale del prodotto

Produttori

“Con il voto di oggi, il Parlamento Europeo ha accolto tutte le proposte della Commissione Agricoltura e Sviluppo rurale per salvaguardare l'agricoltura europea dai rischi connessi agli accordi commerciali internazionali, compresi quelli con il Mercosur” che è poi il Mercado Común del Sur. Così commenta  il Presidente CommAgri Paolo De Castro (in foto) al termine dell'approvazione della relazione sull'agricoltura dell'UE e il commercio internazionale. “Abbiamo chiesto e ottenuto dall'esecutivo - continua De Castro - di evitare di fare concessioni che potrebbero avere un impatto negativo sull'agricoltura dell'Unione in sede di negoziati commerciali extra-UE”.
“Protezione degli interessi dei nostri agricoltori durante i negoziati internazionali, primo fra tutti quello con il Mercosur: è questo - ha detto De Castro - l'obiettivo che oggi abbiamo raggiunto. A tal riguardo, sono stati accolti tutti i 61 paragrafi della Relazione, compreso il numero 47 nel quale abbiamo chiesto alla Commissione di presentare una valutazione d'impatto prima della conclusione dei negoziati. Un documento importante per garantire un mercato più trasparente, orientato al concetto della cosiddetta reciprocità delle regole e che favorisca la prospettiva di una maggiore convergenza a livello internazionale degli standard applicati dall'Unione Europea".
Un tema fondamentale per evitare che gli sforzi europei in tema di benessere animale, qualità, ambiente vengano vanificati da un mercato incapace di riconoscere i valori sociali incorporati in un prodotto. "Il risultato di oggi -ha concluso l'ex Ministro- ci dà fiducia per completare il cammino necessario a ridurre gli impatti distorsivi derivanti dalla possibilità che player al di fuori del sistema di regole comunitario possano tradurre i minori vincoli cui sono sottoposti in maggiori vantaggi competitivi”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome