Conad Centro Nord: la crescita del 2021 (+4,4%) e i programmi di sviluppo

Risultati positivi per Conad Centro Nord che chiude il 2021 con un aumento di fatturato e programma l'espansione nei territori di sua competenza

Il 2021 registra numeri in crescita per Conad Centro Nord che nel corso dell'anno ha rafforzato la sua presenza in tutti i territori di appartenenza tra Emilia-Romagna (province di Reggio Emilia, Parma e Piacenza) e Lombardia. “Nel 2021 abbiamo continuato a crescere nei territori in cui siamo presenti, dando continuità al percorso iniziato nel 2020 con l’acquisizione della rete di vendita ex Auchan. Intendiamo proseguire questo cammino
anche nei prossimi anni, pur in un contesto attuale all’insegna dell’incertezza, con una dinamica inflattiva causata dai rincari dei costi delle materie prime e dell’energia ulteriormente amplificata dal conflitto in Ucraina -commenta l’Ad di Conad Centro Nord Ivano Ferrarini-. In questa situazione, stiamo mettendo in atto diverse azioni a tutela del potere d’acquisto dei consumatori: a partire da Bassi e Fissi, un paniere composto da centinaia di prodotti indispensabili a prezzi ribassati, fino ai concept store, come distributori di carburanti, ottici, parafarmacie e pet store; coniughiamo l’esigenza di risparmio espressa dalle famiglie con la qualità che da sempre contraddistingue i prodotti Conad”.

Dopo l’annus horribilis della pandemia che ha colpito in maniera particolarmente pesante alcuni dei territori dove siamo presenti, anche nel 2021 ci siamo adoperati per sostenere le nostre Comunità con progetti di marcato valore sociale -aggiunge il neopresidente Luca Signorini-. Lo abbiamo fatto sotto la guida dei nostri valori e dei nostri principi, in un’ottica di sostenibilità a 360 gradi, e che coniugasse cioè l’aspetto sociale con quello economico e ambientale”.

I risultati del 2021

Il fatturato della rete di vendita ammonta a 1.853 milioni di euro, in crescita del 4,4% rispetto al 2020, anno in cui il fatturato era cresciuto del 28%. Positivi anche gli altri
parametri finanziari della Cooperativa, a partire dall’utile consolidato, pari a 27,9 milioni di euro, e il patrimonio netto, che ammonta a 351,2 milioni, in crescita di 43 milioni rispetto al 2020. Cresce anche la quota di mercato della cooperativa, ora pari al 7,56% (+0,13%) nei territori dove è presente. Il 2021 ha visto un aumento anche dal punto di vista dei collaboratori della rete della Cooperativa, ora pari a 7.234 unità (+246 sul 2020), e della platea dei soci, pari a 352 con 16 nuovi soci entrati a far parte di Conad Centro Nord.

Lo sviluppo della rete

Nel corso del 2022, oltre alla crescita organica e a tre nuove aperture tra Parma e Reggio Emilia, la Cooperativa potrà contare sull’apporto dell’acquisizione dei 17 punti di vendita del Gruppo L’Alco nelle province di Brescia, Bergamo e Lodi, per una superficie di vendita complessiva di oltre 17.000 mq. Nel 2022, secondo le previsioni, il fatturato di Conad Centro Nord dovrebbe attestarsi intorno ai 2 miliardi di euro. L’Assemblea di Bilancio ha approvato anche il piano di investimenti triennale di Conad Centro Nord, con 279 milioni di euro previsti nel triennio 2022-2024 per l’apertura di 48 punti vendita, che genereranno 944 nuove opportunità occupazionali.

Logistica e sostenibilità

Nell'ottica di efficientamento della logistica, nel 2021 Conad Centro Nord ha attivato iniziative che hanno permesso la riduzione dello 0,5% dei chilometri percorsi a fronte di un
aumento considerevole dei viaggi effettuati (+4.7%) e dei colli trasportati (+5,1%).
Prosegue inoltre la continua modernizzazione della flotta, con il 41,2% dei mezzi certificati secondo lo standard Euro 6.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome