I dati appena presentati e approvati relativi al bilancio 2019, evidenziano, sotto il profilo della rete commerciale, l'importanza dei supermercati, dove Conad ha consolidato la leadership con una quota del 23,7% (22,4% nel 2018), e ribadiscono il ruolo non meno rilevante nel libero servizio, dove Conad detiene una quota che sfiora il 16% (15,9%). 

Conad vanta una copertura di rete su tutte le regioni italiane: attraverso le sue insegne il gruppo è diffuso in 1.537 comuni e 107 province, con particolare presidio dei piccoli centri urbani: il 15,2% dei negozi è infatti situato in comuni con meno di 5.000 abitanti.

La rete al dettaglio assomma 3.207 punti di vendita rappresentativi di tutti gli attuali format e canali della distribuzione: 31 Conad Ipermercato, 241 Conad Superstore, 1.122 Conad, 401 Margherita Conad, 986 Conad City, 241 Todis (discount), 19 Sapori&Dintorni e 166 con altre insegne. A questi si affianca la rete dei negozi specializzati nel non-food: 139 parafarmacie, 42 distributori di carburanti, 15 Ottico e 42 PetStore.

La marca Conad

Prosegue l'andamento positivo della marca dell'insegna, che spicca per fatturato (3,9 miliardi di euro, +11,4 rispetto al 2018) e quota di mercato, pari al 30%, superiore di 9,4 punti percentuali al dato medio di mercato (fonte: IRI).

Il logo della margherita contraddistingue 4.050 prodotti, suddivisi in quattro linee principali: Conad logo rosso con più di 3.300 referenze mainstream; Conad Percorso Qualità, che raccoglie sotto un unico marchio ombrello tutti i freschi e freschissimi; Verso Natura con i suoi quattro sub brand Bio, Eco, Equo e Veg; e Sapori & Dintorni, il meglio delle eccellenze della tradizione tricolore. Il 2019 è stato l’anno del lancio della linea di integratori garantiti dal nuovo brand Parafarmacia Conad, composta da 7 nuovi prodotti messi a punto per migliorare il benessere psicofisico.

Convenienza e servizio

In un anno non facile per i consumi e per le famiglie, Conad ha rafforzato le molteplici iniziative incentrate sulla convenienza. Con la sola operazione Bassi&Fissi (riduzione continuativa dei prezzi su un paniere di oltre 520 prodotti di prima necessità) ha garantito un risparmio medio annuale di 1.441 euro nella spesa di ogni famiglia. Al quale si sommano le opportunità offerte dai concept meno tradizionali, come i distributori di carburanti, le parafarmacie, i negozi di ottica e i Pet Store, che oltre a consentire un minore esborso, contribuiscono a calmierare i prezzi nel territorio.

 I 42 distributori di carburanti a insegna Conad hanno garantito convenienza (133 euro la media mensile per la spesa di rifornimento rispetto ai 141 euro del dato nazionale con un risparmio totale per gli italiani pari a 28,5 milioni di euro) grazie a un prezzo al litro inferiore di 8 centesimi di euro alla media di mercato.

Nelle parafarmacie Conad i clienti hanno speso 86,2 milioni di euro in farmaci, con uno sconto medio  del 15% superiore ai prezzi praticati dalle farmacie private tradizionali. I negozi Ottico Conad hanno generato offerte per 5,7 milioni di euro, mentre i 42 PetStore (+11 rispetto al 2018) hanno raggiunto 23 milioni di euro di fatturato, ampliando l’offerta di servizi innovativi a prezzi accessibili, come le vasche per il lavaggio self service, la sanificazione accessori, la toelettatura.

Sostenibilità

Conad sta adottando modelli di gestione più sostenibili per limitare l’impatto delle attività in tutti gli ambiti, dalla logistica alle confezioni, dai volantini agli scontrini, dai consumi energetici dei magazzini e dei punti di vendita fino alla produzione dei rifiuti. Il Consorzio pubblica il bilancio di sostenibilità, frutto anche di un percorso di misurazione e valutazione dell’impatto e della performance ambientale, focalizzato sulla logistica come attività a maggior impatto ambientale nel settore distributivo.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome