Conad del Tirreno combina sviluppo e convenienza

Nel 2012 il fatturato di Conad del Tirreno ha raggiunto i 2,2 miliardi di euro, metà dei quali (1,1 miliardi) realizzati in Toscana. Con 225 soci imprenditori, 9.000 addetti, utile operativo al lordo delle imposte di 21 milioni di euro, la cooperativa è presente in Toscana, La Spezia e provincia, Lazio e Sardegna, con una rete complessiva di 337 punti di vendita (superficie totale di 240.000 mq) divisi in 119 Conad City, 103 Conad, 56 Margherita, 43 Conad Superstore, 14 E.Leclerc Conad, e 2 Sapori&Dintorni Conad.

Conad del Tirreno è leader in Sardegna dove ha una quota di mercato (Nielsen, 2° semestre 2012) del 18%, e nel Lazio (22%). In Toscana e La Spezia si attesta sul 13,6%.

Impegno sul "value for money"
L'incidenza del marchio Conad sulle vendite è arrivata al 25%, e conferma l'impegno della cooperativa (e del gruppo nazionale) nel mantenere ed aumentare gli sforzi per offrire ai propri clienti tutte le principali alternative di risparmio sulla spesa senza sacrificare la qualità.
Rientra nella politica di contenimento del costo della spesa anche
l'iniziativa Bassi e Fissi, attiva dal 21 febbraio 2013: 106 prodotti a
marchio Conad, rappresentativi della carrello quotidiano di
una famiglia, a prezzi scontati del 34%, ma con punte del 49%.
Sono
oltre 40 le iniziative promozionali che hanno offerto occasioni di
risparmio per le famiglie. "In un periodo di pesante crisi -commenta Ugo Baldi (in foto), Ad di Conad del Tirreno- diamo risposte concrete alla pressante richiesta, da parte delle fasce più deboli della popolazione, di convenienza e di salvaguardia del potere d'acquisto".

 

 

Liberalizzazioni

"La crisi si fa sentire anche in tavola -aggiunge Francesco Pugliese, direttore generale di Conad -per questo motivo andiamo incontro alle esigenze delle famiglie aumentando le offerte e tenendo bassi e fissi i prezzi dei prodotti di più largo consumo. Ma occorre agire anche su altri fronti".
Al prossimo governo Conad chiede infatti scelte incisive in materia di liberalizzazioni, investimento nel lavoro, abbassamento dei costi dell'energia. “Iniziative -precisa Pugliese -che, aggiunte alla decisione di non aumentare l'Iva, creano le giuste condizioni per fare ripartire i consumi, mettendo i nostri soci in condizione di promuovere sviluppo e produrre ricadute economiche positive sulle comunità locali”.

Nuove stazioni di servizio
A proposito di liberalizzazioni e servizio uniti alla convenienza, Conad del Tirreno ha in funzione 18 parafarmacie (8 in ipermercati e 10 in supermercati) e 5 distributori di carburanti che hanno erogato nel 2012 32 milioni di litri, permettendo agli automobilisti di risparmiare 2,9 milioni di euro.

Nel piano di sviluppo 2013-2015 sono previsti investimenti per 140 milioni di euro in nuovi punti di vendita e acquisizioni, riqualificazione della rete, parafarmacie, nuovi distributori di carburanti (5 aperture in programma nel 2013).

Sostegno alle economie locali

Con 870 fornitori locali (7.000 prodotti alimentari), Conad del Tirreno ha sottoscritto accordi per 225 milioni di euro. Nella sola Toscana la cooperativa ha sviluppato con 550 partner industriali della regione un fatturato 2012 pari a 135 milioni euro per 4.000 prodotti.

In Toscana la cooperativa ha 126 soci imprenditori e 175 punti di vendita divisi fra 70 Conad City, 48 Conad, 31 Margherita Conad, 21 Conad Superstore, 3 E.Leclerc Conad, 2 Sapori&Dintorni Conad per una superficie complessiva di circa 110.000 mq.

Nuovi Sapori&Dintorni
Nel 2013 Conad del Tirreno ha in programma nuove aperture, fra le quali i Sapori&Dintorni nelle stazioni ferroviarie di Firenze Santa Maria Novella e Roma Termini nell'ambito del progetto Grandi Stazioni.
In Toscana Conad del Tirreno ha in funzione 8 parafarmacie - 5 nei superstore e 3 negli ipermercati - con uno sconto medio di oltre il 21%. Oltre al vantaggio del risparmio sul carburante, i distributori a Gallicano (Lucca) e Donoratico (Livorno) hanno esercitato un effetto calmierante sui prezzi della concorrenza in entrambe le aree.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome