Conad implementa il saving nella catena del freddo

Un sistema che massimizza l’efficienza energetica a zero emissioni, facendo risparmiare circa 47 euro l’ora e consentendo di produrre freddo a temperature controllate. Questi i vantaggi della nuova tecnologia con impianto tri-generazione adottata da Conad per implementare gestione e saving nella catena del freddo, ovvero nel suo centro logistico laziale PAC 2000A-Conad a Fiano Romano.
Il vantaggio del nuovo sistema deriva principalmente da una turbina oil-free brevettata dall’azienda americana Capstone e si concretizza anche nella possibilità di vendere l’energia elettrica in eccesso in rete tramite ritiro dedicato del Gse, oppure di adeguare la produzione alle esigenze.
Si tratta di un investimento che riconferma l’interesse della catena per valori ambientali e sostenibili, con parallela riduzione dei consumi anche a vantaggio dei soci imprenditori e, indirettamente, del cliente. L’idea è infatti quella di estendere tale tecnologia anche agli altri centri distributivi, come confermato da Danilo Toppetti, direttore generale di PAC 2000A-Conad.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here