Conad: un piano di sviluppo da 1,3 miliardi

Si rafforza la leadership di Conad nei supermercati con una quota del 22,4%, superiore di 0,8 punti percentuali a quella del 2017 (fonte: GNLC II semestre 2018). Il bilancio del 2018 registra una quota di mercato del 12,9% (0,4 punti percentuali in più, fonte: GNLC II semestre 2018) e 56.005 addetti, con 3.243 nuovi occupati.

Il piano di investimenti messo a punto da Conad per il 2019-2021 ammonta a 1,3 miliardi di euro, di cui 530 milioni nel corso del 2019.

Conad opera in tutte le regioni italiane con 3.174 punti di vendita (25 in più rispetto al 2017) che coprono tutti gli attuali format della moderna distribuzione:

  • 25 Conad Ipermercato
  • 231 Conad Superstore
  • 099 Conad
  • 462 Margherita Conad
  • 970 Conad City
  • 237 Todis (discount)
  • 20 Sapori&Dintorni
  • 130 con altre insegne.

A questi si aggiungono

  • 134 parafarmacie
  • 39 distributori di carburanti
  • 15 Ottico
  • 26 PetStore.

Crescono gli ipermercati, che, ad aprile 2019, a rete omogenea incrementano gli incassi su aprile 2018 dello 0,3% e il numero degli scontrini, aumentati dello 0,9%. Risultati ancora più evidenti a rete assoluta, comprendendo i 6 ipermercati del gruppo Finiper situati lungo la costa adriatica oggetto dell’operazione di affitto di ramo d’azienda a fine 2018 e con il cambio di insegna attivo all’inizio dell’anno in corso: +15,1% di incassi e +16,8% di scontrini.

Conad è presente in piccoli comuni di 19 regioni con 515 punti di vendita, che costiutuiscono il 16,2% della propria rete, con un’incidenza del 7,5% sul fatturato complessivo del gruppo.

Lamministratore delegato di Conad, Francesco Pugliese, spiega: “Nel sistema Conad ci sono uomini e donne capaci di interpretare ruoli importanti e che lavorano per fare sviluppo; dobbiamo trasmettere gli stessi principi e motivazioni anche ai nuovi soci, coloro che daranno gambe e intelligenza al nostro futuro, nella relazione con il cliente così come nel legame con territori e comunità”.

Per quanto riguarda la marca Conad, si attesta a 3,5 miliardi di euro di fatturato (in crescita del 7% rispetto al 2017) e con una quota di mercato al 29,2% (9,1 punti percentuali sopra la media Italia, fonte: IRI).

L'accordo con Auchan Retail

Dopo la chiusura del bilancio 2018, è stato avviato l’accordo con Auchan Retail per l’acquisizione della quasi totalità delle attività di Auchan Retail Italia. Nel mondo Conad entra in questo modo una parte importante dei punti di vendita di Auchan Retail Italia (tranne i supermercati gestiti da Auchan Retail in Sicilia, acquisiti per una parte dal Gruppo Arena, e i drugstore Lillapois): ipermercati, supermercati, negozi di prossimità con i marchi Auchan e Simply, disposti sul territorio italiano.

Con l’operazione Auchan abbiamo conquistato la leadership di mercato: ciò comporta un’ulteriore assunzione di responsabilità nei confronti del mercato e la capacità di dare risposte a nuovi modelli di consumo garantendo, al contempo, l’intera filiera nazionale della produzione -sottolinea Pugliese-. Condividiamo il nostro modello imprenditoriale con tutti gli attori di tale filiera, anche se siamo consapevoli che non potrà essere sufficiente, da solo, a rimettere in moto l’economia del Paese in un anno, il 2019, che l’Ocse vede in stagnazione”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome