Coralis: arrivano nuovi soci

Retail

Aria di soddisfazione in casa Coralis che si rafforza nel centro sud con l’arrivo di tre nuovi soci. Grazie ai nuovi ingressi, il Consorzio dimostra la propria vitalità nei canali della prossimità e del cash&carry, che rappresentano i suoi storici core business.

I numeri di Coralis
Attualmente Coralis, composto oggi da 41 consorziati, una quota dell’1,1%*(ISS+C&C, dati Top Trade SymphonyIRI al 30 giugno 2011) nel mondo della prossimità, mentre sul fronte Cash&Carry si conferma quarta forza nazionale con il 6,4% (fonte Top Trade SymphonyIRI al 30 giugno 2011). Ecco chi sono i nuovi soci.

Aridiscount

Si tratta di un’importante realtà distributiva che opere nella provincia sud-est di Roma con un centro distributivo di 4.000 mq a San Cesareo (Rm). Fondata nel 1988, oggi il gruppo opera con sette pdv di proprietà, con una superficie media di quasi 1.100 metri quadrati ed un fatturato alla vendita che supera i 50 milioni di euro. Cura nei prodotti freschi ed attenzione alla clientela con iniziative promozionali dedicate tutto l’anno sono tra i punti di forza di Ariscount, attiva, inoltre, nella produzione con un caseificio ed un forno, entrambi di proprietà, che riforniscono direttamente i pdv e numerosi altri clienti affiliati con le proprie specialità.

Lombardi

Il gruppo ha iniziato la propria attività con l’apertura nel 1991 di un Cash&Carry a Capurso (Ba), specializzato nel settore dolciario, per svilupparsi nell’attività al dettaglio seguendo logiche di diversificazione del business. Oggi il gruppo realizza un fatturato pari a circa 15 milioni di euro, con una rete formata da tre store di proprietà, aperti nell’arco degli ultimi cinque anni, e 40 negozi affiliati. L’obiettivo dell’adesione a Coralis risponde alle intenzioni di sviluppare la rete di vendita al dettaglio aderendo al progetto Network Seimio ed alle attività di marketing promosse dalla sede.

Filice Giovanni

Nel 2003 nasce il primo Cash&Carry di 10.000 mq nella zona di Piano Lago (Cs), in una posizione strategica poiché nei pressi dell’uscita autostradale di Rogliano, non distante inoltre dal centro della città di Cosenza. Nel 2010 la società decide di aprire un secondo punto di vendita ad insegna Speedy Cash&Carry, nella zona industriale di Montalto Uffugo (Cs), dedicato particolarmente alla clientela ho.re.ca. Nel 2011, il giro d’affari del gruppo si è attestato attorno ai 15 milioni di euro e nei progetti futuri si segnala l’intenzione di sviluppare una rete di vendita in affiliazione con l’obiettivo di incrementare ulteriormente il fatturato.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome