Findus s’impegna per il futuro degli oceani

Prima in Italia, Findus investe nella prestigiosa certificazione di qualità e rispetto ambientale Msc Marine Stewardship Council, organizzazione internazionale non profit fondata nel 1997, con sede a Londra e con 20 uffici in tutto il mondo, tra cui l’Italia. Conferma così la sua posizione di azienda di riferimento nel mercato dei surgelati. L’impegno di una grande marca consiste anche nel dare il buon esempio a tutte le aziende del settore: una responsabilità accompagnata da un grande sforzo economico, poiché si tratta di implementare processi e procedure interne molto stringenti che coinvolgono tutti i componenti della filiera, dai pescatori ai fornitori, per garantire ai consumatori la tracciabilità dei prodotti a base di pesce nel pieno rispetto dell’ambiente e degli oceani in particolare. Msc certifica circa il 10% del pescato a livello globale. In altri Paesi europei molte aziende del settore ittico sono certificate ed è arrivato anche per l’Italia il momento di adeguarsi. Findus interpreta, in tal modo, una precisa esigenza del mercato, dei così detti green consumer, che prediligono prodotti certificati, con una tracciabilità garantita. È un processo inarrestabile poiché la questione ambientale interessa l’opinione pubblica quotidianamente e i consumatori sono sempre più sensibili a tali tematiche, rispecchiandosi nei valori dell’ecologia e nell’attenzione che pongono alla salute. In particolare le donne prediligono prodotti a base di pesce per i propri figli; Findus certificherà dunque anche i bastoncini di merluzzo di Capitan Findus particolarmente graditi dai bambini. “Riteniamo che sia un segno di responsabilità -risponde Renato Roca, direttore marketing di Findus Italia-, come marca leader del settore, quello di dare il buon esempio. Per ottenere questa riconosciuta certificazione, l’impegno di Findus è stato notevole sia per le risorse interne impiegate sia per gli investimenti realizzati. Una scelta che attesta Findus come prima grande azienda di marca sul mercato italiano a introdurre sui propri prodotti di pesce il marchioblu Msc. Da sottolineare che entro l’anno l’80% dei nostri volumi di pesce sarà certificato Msc, con l’obiettivo di arrivare al 90% entro i prossimi 2 anni e al 100% negli anni a venire, a testimonianza del nostro impegno nei confronti della salvaguardia dell’ambiente.
Ritiene che il così detto consumerismo ambientale non sarà più un fenomeno di nicchia ma che investirà sempre più consumatori che premiano le aziende più virtuose con le loro decisioni d’acquisto?
“Si tratta di un processo inarrestabile e noi di Findus con il progetto ‘Insieme per il futuro degli oceani’, vogliamo essere il motore propulsore del cambiamento, offrendo al consumatore la possibilità di fare una scelta consapevole e responsabile quando vuole acquistare prodotti a base di pesce. Tutte le referenze Findus certificate MSC -dai Bastoncini ai Fiori di Merluzzo- dimostrano la nostra attenzione sia verso la salvaguardia degli oceani, così come recita il nostro slogan, sia verso la qualità e la sicurezza alimentare a tutela dei nostri consumatori”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome