Gruppo Crai: 200 aperture entro il 2020

La rete vendita si espande sul territorio italiano con una previsione di 200 strutture da realizzare, tra canale food e canale drug, entro la fine del 2020. Il Gruppo Crai, che ha chiuso il 2019 con un giro d’affari consolidato intorno ai 6 miliardi con una rete di oltre 3.100 punti di vendita, ha realizzato lo scorso anno 148 nuove aperture di negozi food e 80 di negozi specializzati in home e personal care e prosegue il suo piano di sviluppo.

La crescita dell'eCommerce

A fine giugno 2020, il servizio Crai Spesa Online, attualmente attivo in 172 negozi, distribuiti in 14 regioni, con una media di 1.500 ordini al giorno, ha registrato un +1.025% rispetto al periodo gennaio-giugno 2019 con oltre 60.000 spese. La previsione per l’anno è di circa 8 milioni di euro. Nel 2021, l’ambizione è di arrivare a 250 negozi, ampliando il raggio di consegna e permettere il ritiro direttamente sul punto di vendita.

Private label

Per ciò che riguarda la mdd registra una quota del 18,2%, con punte in alcune regioni del 28%. Il gruppo prevede un ulteriore sviluppo nel 2021 e lavora a un ampliamento dell'offerta insieme alla rivisitazione del packaging. In questo ambito, Crai segna un aumento dei ricavi: a parità di rete Crai regostra un +15,2% contro il +3,1% del mercato e nel food registra un +22% in un mercato che cresce del 3,2%.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome