I dieci anni di Interdis

Retail

Con un fatturato 2008 di 6.103 milioni di euro e 2.909 pdv al dettaglio presenti in 18 regioni italiane, Interdis (partner di Conad) festeggia dieci anni di attività e delinea le linee di sviluppo del prossimo futuro.
“Il nostro obiettivo è quello di creare valore economico per le imprese associate attraverso la realizzazione di servizi ad alto valore aggiunto, volti a migliorare la notorietà delle insegne nazionali” precisa Giorgio Santambrogio, direttore generale marketing di Interdis.

Nuove sfide

Ulteriori sfide di Interdis, secondo il manager riguardano la possibilità di sfruttare maggiormente le economie di scala e centralizzare le leve del retailing mix, soprattutto in relazione alla leva promozionale e alla comunicazione continuando le politiche messe in atto negli anni anni con Sidis (che in Bugs Bunny il suo testimonial) e Dimeglio.
Prioritario anche il rilancio delle private label, attraverso l’implementazione di logiche industriali. Si tratta di obiettivi in linea con la storia del gruppo, tra i primi ad applicare logiche di mononegoziazione nel 1999, a collaborare con Medici Senza Frontiere, punto di partenza dell’impegno di CSI, oltre che di realizzare iniziative di CRM, arrivando all’attuale progetto di vendita di assicurazioni nei supermercati.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here