Il cambio di passo nella supply chain di Mediamarket

Il progetto è partito due anni fa e coinvolge Mediamarket a livello internazionale. L’Italia fa da apripista e Relex è il partner tecnologico per la trasformazione in retailer focalizzato sul cliente e sulla personalizzazione, che per quanto riguarda la supply chain significa focalizzarsi sul sell out. “Abbiamo deciso per un cambio di passo che ha portato a una ricostruzione bottom-up delle necessità del cliente -spiega Enrico Vendruscolo, head of supply chain MediaWorld- e di conseguenza alla costruzione di una gamma assortimentale, di un’esposizione, della logistica e del planning in linea con queste esigenze”. Un lavoro che non si può realizzare con un foglio di calcolo, da qui è partita l’analisi di mercato che ha condotto a Relex, il cui sistema di previsione della domanda è stato selezionato per funzionalità e flessibilità, oltre che per semplicità d’uso. “In 6 mesi abbiamo completato l’implementazione -prosegue- e da allora è il nostro strumento di pianificazione per l’acquisto e la distribuzione sui punti di vendita di tutte le categorie merceologiche. Il punto di partenza è la definizione del livello di servizio che si vuole offrire in una determinata area, successivamente si definisce il livello di stock necessario perché il cliente trovi il prodotto. L’assortimento è completamente centralizzato così come il demand & supply planning”.

Accesso riservato

Questo contenuto è riservato agli abbonati alla rivista.

Se sei abbonato, fai per visualizzare il contenuto, altrimenti abbonati

Sei abbonato a Gdoweek ma non hai mai effettuato l'accesso al sito?
Registrandoti qui con la stessa e-mail utilizzata per la sottoscrizione del tuo abbonamento, entro 24 ore verrai abilitato automaticamente alla consultazione di tutti i contenuti riservati agli abbonati.

Per qualsiasi problema scrivi a abbonamenti@newbusinessmedia.it

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome