Imprenditori e i manager italiani iniziano a pensare verde, un po’ meno a crederci

“Il mondo è a una svolta. Le
popolazioni crescono. La disponibilità
delle risorse naturali diminuisce.
La salute dell'economia globale
è basata sul consumo. Senza
cambiamenti fondamentali, la nostra
economia globale è a rischio.
Un futuro prosperoso dipende da
prodotti e modelli di business innovativi
capaci di produrre trasformazioni
e cambiamenti radicali oltre
che creare nuove opportunità di
mercato”. Così inizia la prefazione
al report Redesigning Business
Value: a roadmap for sustainable
consumption (Riprogettare il valore
del business: un percorso verso il
consumo sostenibile), presentato
all'ultimo World Economic Forum di
Davos e firmata da quattordici CEO
mondiali di grandi multinazionali, tra
cui Nestlé, Unilever, Nike e Kraft.
Innovazione, collaborazione, investimento,
valori e leadership: sono
le macro aree identificate nel report
sui cui e attraverso le quali progettare
quei nuovi modelli d'impresa
sostenibile destinati ad accrescere
il business e a preservarlo per il
futuro. Se questa è la visione del
gotha internazionale dell'economia,
le aziende italiane come si pongono
nei confronti della sostenibilità?

Per saperne di più, scarica il PDF ...

 

 

Allegati

/wp-content/uploads/sites/7/2014/10/409_16.pdf” target=”_blank”>Imprenditori e i manager italiani iniziano a pensare verde, un po’ meno a crederci
Greenbean | L\'impegno delle aziende sulle tematiche socio-ambientali | 22 marzo 2010 |

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome