Invitalia esaurisce i fondi: preoccupazione di Assofranchising

Retail

Il problema principale con cui l'Italia deve fare i conti in questi mesi difficili per la nostra economia è il lavoro. La disoccupazione giovanile è in crescita sfiornado il 40%  e, sono stime di oggi dell'Istat, è destinata a salire ancora nei prossimi mesi. Per molti ragazzi o anche per persone più adulte rimaste senza lavoro e con un minimo di risparmi alle spalle farsi imprenditori di se stessi è una scelta obbligata. Se l'idea imprenditoriale è buona è possibile anche ottenere un aiuto pubblico e di queste risorse possono tipicamente usufruire i nuovi progetti in franchising. 

Invitalia, agenzia nazionale per lo sviluppo d'impresa
Le risorse sono gestite da Invitalia, Agenzia nazionale per l'attrazione degli investimenti e lo sviluppo d'impresa controllata interamente dal Ministero dell'Economia, che però ha comunicato ad Assofranchising, ribadendolo poi con un comunicato apparso in Gazzetta Ufficiale e pubblicato anche sul sito della società, che dal 26 aprile non è più possibile presentare domande di finanziamento per esaurimento di fondi e mancato rifinanziamento degli stessi. Assofranchsing ne ha preso atto elevando una protesta formale per l'iniziativa che di fatto preclude una delle poche vere vie in grado di combattere la disoccupazione e ha richiesto una convocazione urgente al Ministero dello Sviluppo Economico che sovrintende all'erogazione dei fondi per autoimpiego e autoimprenditorialità, per cercare di trovare una soluzione al problema.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome