Italiani e social media un matrimonio perfetto

Quali sono le principali motivazioni che spingono gli italiani a utilizzare i social network e come mutano le preferenze degli utenti negli anni? Per rispondere a queste domande Blogmeter, azienda che opera nei servizi di social intelligence, ha condotto per il terzo anno consecutivo la ricerca Italiani e Social Media - edizione 2019, mossa anche dalla volontà di fornire ai brand e alle aziende insight sempre più specifici per implementare le strategie di comunicazione e vendita sui social e sul web.

Blogmeter ha identificato due differenti tipologie di social media, in funzione della frequenza di utilizzo: di cittadinanza e funzionali. I social di cittadinanza, che usiamo più volte al giorno o alla settimana e che contribuiscono a definire le nostre identità di relazione, hanno come rappresentante principale Facebook, seguito da YouTube e Instagram. Non solo i social propriamente detti ma anche i servizi di messaggistica, come WhatsApp, Messenger e Telegram, rientrano in questa categoria in quanto sono utilizzati più volte al giorno. I social funzionali, tra cui Trip Advisor e Skype sono quelli che vengono utilizzati saltuariamente poiché servono a soddisfare un bisogno specifico. I social propriamente giovani come TikTok, Snapchat e WeChat, pur avendo una buona penetrazione nella popolazione generale, non hanno ancora una connotazione fortemente di cittadinanza o funzionale.

Accesso riservato

Questo contenuto è riservato agli abbonati alla rivista.

Se sei abbonato, fai per visualizzare il contenuto, altrimenti abbonati

Sei abbonato a Gdoweek ma non hai mai effettuato l'accesso al sito?
Registrandoti qui con la stessa e-mail utilizzata per la sottoscrizione del tuo abbonamento, entro 24 ore verrai abilitato automaticamente alla consultazione di tutti i contenuti riservati agli abbonati.

Per qualsiasi problema scrivi a abbonamenti@newbusinessmedia.it

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome