Lavoro e gdo: in Sicilia situazione critica

di Alessandra Bonaccorsi

I sindacati in Sicilia si confrontano sulla situazione della gdo e per capire e spiegare meglio Filcams Cgil Sicilia ha organizzato a Catania un incontro sul tema "Terziario e grande distribuzione in Sicilia, quali prospettive?".

Tante le vertenze aperte: Mercatone Uno, con 79 pdv in tutta Italia e circa 3.500 dipendenti, ha presentato istanza di concordato preventivo. Metro Italia, in Sicilia presente solo a Catania, dopo il primo anno di una procedura di solidarietà, ha dichiarato lo stato di crisi. Per Coop, che qualche mese fa aveva paventato una mobilità per circa 130 lavoratori in tutta la Sicilia, la trattativa è stata chiusa con 62 persone in mobilità volontaria e incentivata, ma, un mese fa, si è resa necessaria la solidarietà del 20% per la provincia di Catania. Esuberi anche all'Ipercoop di Milazzo dove però Filcams Cgil ha ottenuto la solidarietà minima del 10% "al bisogno, nel senso di utilizzare questa formula solo nel periodo in cui serve, anche poche ore all'anno, anche a singhiozzo".
Il segretario generale Filcams Cgil Sicilia, Salvatore Leonardi, spiega: “La triste novità siciliana del 2015 nel settore è la probabile chiusura dei pdv Coop nella zona storica di Ragusa”. Leonardi conclude parlando anche di Auchan.“La trattativa nazionale, con oltre 1.400 dipendenti a rischio posti di lavoro in tutto il Paese non è andata a buon fine. La mobilità dei lavoratori, purtroppo, sarà avviata a breve”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here