Le ultime iniziative di H&M: dal noleggio al delivery by bicicle

L’insegna espande i servizi ai consumatori valorizzando la sua offerta, in linea con l’impegno green più volte ribadito. Tra le ultime novità che H&M sta sperimentando c’è la valorizzazione del noleggio dei capi di abbigliamento. L’insegna ha lanciato, infatti, il concept store H&M Sergels Torg, che prende il nome dal quartiere centrale dello shopping di Stoccolma, dove è situato.

Il concept store si sviluppa su una superficie di 3.200 mq. In questa struttura l’insegna valorizza l’H&M Rental Service, una selezione di circa 50 abiti eleganti, vestiti da sposa ed esotici top da sera che possono essere affittati per una settimana ai membri del programma fedeltà di H&M. È possibile affittare fino a tre capi a settimana.  Gli articoli disponibili per il noleggio sono realizzati con materiali sostenibili e fanno parte delle collezioni H&M Conscious Exclusive

Questi articoli sono stati scelti proprio perché sono più cari e spesso servono solo per una singola occasione”, spiega Pascal Brun, direttore dello sviluppo sostenibile di H&M.

Questo punto di vendita propone un loft con colori tenui, un interior design modulare senza pareti e un Beauty Bar al secondo piano dove i clienti possono prenotare per farsi fare i capelli, le unghie e il trucco già dalle 7.30 nei giorni feriali. Questa struttura è, inoltre, dotata di un reparto di ritocco, cucito e patching, contraddistinta dal cartello: “Riparare è amare”. I clienti possono scegliere di utilizzare i checkout self-service e trarre ispirazione dalle immagini H & MxME delle storie di moda dei clienti su diversi schermi del negozio.

In Olanda, H&M ha invece avviato, in collaborazione con Fietskoeriers.nl che copre circa 30 città del paese, il servizio di delivery in bicicletta. Per ridurre al minimo le emissioni di CO2, Fietskoeriers.nl ritira i pacchi nel magazzino di H&M con veicoli a biogas e quindi consegna i pacchi in bicicletta. “Siamo felici di vedere un crescente interesse per la sostenibilità tra i nostri clienti e speriamo che adoreranno questo nuovo modo ecologico di consegnare i loro articoli di moda a casa loro. Non vediamo l'ora di valutare questo progetto pilota e di rivelare nuovi entusiasmanti progetti in materia di trasporti ecologici ”, spiega Pascal Brun, Capo della sezione sostenibilità di H&M.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome