Madama Oliva rivede il packaging con Eco

Nuovo packaging ecologico, con il 70% di plastica in meno, per la nuova linea dei “Freschissimi Eco“ di Madama Oliva. L'azienda aquilana, fondata a Carsoli nel 1989 e tra i principali player italiani nel settore delle olive fresche confezionate, punta sulla nuova confezione green per le sue sette referenze di "Freschissimi” a base di olive fresche, disponibili nel reparto gastronomia e take away della grande distribuzione organizzata italiana.
Con oltre 400 referenze in portafoglio e una produzione attorno ai 15 milioni di confezioni ogni anno, che nel 2020 gli è valso un fatturato da 35 milioni di euro con un export del 45% in oltre 45 Paesi al mondo, Madama Oliva si appresta così ad inaugurare il nuovo anno, proponendo a partire da gennaio 2022 sul mercato gdo confezioni sempre più sostenibili, interamente riciclabili e prodotte da materie prime riciclate, che consentiranno una riduzione della plastica pari al 70% rispetto alle precedenti versioni. Il rivestimento esterno sarà in carta derivata da foreste certificate; mentre quello interno in PET e sarà separabile per uno smaltimento più facile. Il film di copertura della vaschetta consentirà infine di richiudere la confezione per garantire la freschezza delle olive.

Sabrina Mancini
Investimenti costanti

"La linea di prodotti Freschissimi Madama Oliva è in continua crescita nella gdo italiana. – ha commentato la direttrice marketing di Madama Oliva, Sabrina Mancini - Da oggi il nuovo packaging sarà ancora più focalizzato su uno dei valori che animano la nostra azienda: l'attenzione verso l'ambiente. Un percorso verso la salvaguardia del pianeta, cominciato già nel 2008, quando abbiamo realizzato il più grande impianto solare fotovoltaico integrato registrato fino ad allora in Italia. Madama Oliva non ha mai smesso di investire in questa direzione e abbiamo puntato sulla ricerca di materiali e imballaggi ecosostenibili, con l’immissione sul mercato di linee di prodotti a minor impatto ambientale“.
Oltre 180 lavoratori impiegati nel sito produttivo di Carsoli da 29mila metri quadrati di superficie e altre due sedi nelle principali zone di produzione - in Sicilia e a Larissa, in Grecia – per controllare da vicino la catena di approvvigionamento di materia prima, Madama Oliva non solo produce solamente olive fresche, ma anche paté, lupini, pomodori, altri ortaggi e spezie, focalizzando le proprie vendite a prodotti Dop di Denominazione di Origine Protetta.

Gamma estesa

Le nuove confezioni ecologiche con packaging interamente riciclabile della linea “Freschissimi ECO” interesserà così le olive, come anche i pomodori. La confezione di pomodori secchi da 220 grammi sarà già disponibile sul mercato a partire da dicembre 2021, mentre la nuova linea sarà interamente disponibile da gennaio 2022. Per portare in tavola olive fresche, con un'attenzione ancora maggiore alla sostenibilità: olive confezionate da Madama Oliva che non vengono trattate termicamente e mantengono il sapore, i colori e i profumi autentici delle olive fresche appena raccolte. Una selezione delle migliori cultivar italiane e greche lavorate in atmosfera modificata, senza conservanti aggiunti e con grammature studiate in base alla tipologia di prodotto.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome