Millesimati, due new entry per Rocca dei Forti

Ribolla Gialla Brut e Prosecco Doc Rosé Brut si aggiungono al portfolio dell'azienda della famiglia Togni

Due nuovi millesimati si aggiungono alla gamma delle bollicine di Rocca dei Forti: sono il Ribolla Gialla Brut e il Prosecco Doc Rosé Brut, nati da un'accurata selezione di uve di un'unica annata dai caratteristici vigneti del nord Italia.

Si scrive così un nuovo capitolo nella storia ultrasessantennale della famiglia Togni, che può vantare tra i millesimati il Cuvée n.1, il Riesling Chardonnay premiato nel 2019 da Mundus Vini con la medaglia Oro. Ma vediamo i due nuovi nati più nel dettaglio.

 

 

Rocca dei Forti Ribolla Gialla Millesimato Brut deriva da uve della vendemmia 2020 del vitigno a bacca bianca autoctono del Friuli-Venezia Giulia di cui conserva il peculiare profilo aromatico che richiama la frutta fresca, presenta un perlage abbondante e persistente. Al naso è piacevolmente intenso. In bocca è pulito, semplicemente particolare e fresco, grazie alla sua naturale acidità ed eleganza con note di agrumi e fiori bianchi. Può abbinarsi alla perfezione ad arrosti di pesce, insalate di mare ma anche delicate carni bianche.

Rocca dei Forti Prosecco Doc Rosé Millesimato Brut nasce dalla vendemmia 2019, un'assoluta novità introdotta dal Consorzio Tutela Prosecco Doc. Vinificato in rosa da uve Glera e Pinot Nero che regalano delicate tonalità e un bouquet di profumi con spiccate note floreali e fruttate. Nel calice si presenta di colore rosa tenue e con un perlage fine ed elegante. Al palato appare fresco, morbido e vivace. Piacevole ed equilibrato, è perfetto per piatti ricercati a base di crostacei e da provare con il sushi.

Entrambi disponibili in bottiglia da 75 Cl con un prezzo suggerito al pubblico in gdo intorno ai 6 euro.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome