Morellato punta sul marketing automation

Morellato è un’azienda italiana nata nel 1930 nel settore della fabbricazione di orologi, che oggi propone un ampio catalogo di gioielli. L’azienda possiede molti brand nel settore dell’orologeria, dei cinturini e dei gioielli. L’insieme della rete di vendita sul territorio e i diversi eCommerce, costituiscono un sistema retail caratterizzato da una sensibile complessità. Per raccogliere in modo strutturato le informazioni che giungono quotidianamente ai diversi touch point e completare le anagrafiche dei clienti al fine di esprimere un marketing b2you efficace, Morellato ha realizzato un progetto di digital marketing con Selligent che permette una relazione mirata sul profilo utente. Una delle attività messe in campo è quella delle survey che studiano le condotte del consumatore rispetto le ricorrenze, in quanto l’assortimento di Morellato è adatto a soddisfare questo tipo di eventi. Ma in particolare è nell’interazione con il sito web in cui la soluzione Selligent ha consentito di incrementare il tasso di conversione in termini di navigazione (clic through su banner proposto). Selligent basa le analisi effettuate su algoritmi di Ai ed è in grado di apprendere le condotte del consumatore e indirizzarlo in modo mirato attraverso algoritmi di machine learning. Gdoweek ha incontrato Gian Musolino, country manager Italy di Selligent Marketing Cloud.

In cosa consiste la soluzione Selligent?

Nel contesto di mercato odierno, i consumatori acquistano con maggiore probabilità da aziende in grado di valorizzare le preferenze individuali attraverso i dati comportamentali e lo storico degli acquisti. Le proposte basate sui gusti personali, oltre a semplicità e convenienza determinano il successo dell’attività retail. Noi abbiamo fornito a Morellato una soluzione per incrementare la qualità del customer database con dati altamente rilevanti. Questo per proporre offerte personalizzate, incentivare i nuovi iscritti a fornire ulteriori informazioni e interagire con i brand. I dati consentono di personalizzare l’esperienza multicanale derivante dall’utilizzo delle piattaforme di tutti i brand del Gruppo in maniera coerente al fine di personalizzare l’offerta cross-brand, cross-site e cross-canale tramite l’Ai.

Nel caso di Morellato, come opera la soluzione?

L’utente entra nel sito di Morellato e inizia la navigazione. Il sistema tiene traccia di ogni azione effettuata, di ogni pagina consultata e anche dei carrelli abbandonati. Questi dati sono elaborati a livello statistico e analizzati da algoritmi di intelligenza artificiale al fine di individuare i gusti reali e le preferenze. Ogni volta che il consumatore entra nuovamente nel sito, trova automaticamente delle proposte inerenti a ciò che è stato visitato ma anche ciò che il sistema ritiene sia gradito.

Che risultati avete ottenuto?

Nel sito di Morellato è proposto un offering estratto dal vasto catalogo del vendor. Le proposte evidenziate in un banner del sito, generano un interesse che si può facilmente misurare in quanto vengono prodotti dei click through. Con la nostra soluzione di Sellinget, i click through sono aumentati del 30% proprio perché le proposte sono mirate e derivate su analisi statistiche dei dati di navigazione e interazione precedenti. Più la relazione si sviluppa nel tempo, più il sistema impara cosa piace al cliente e di conseguenza modifica l’offerta. Tutto ciò conduce il consumatore all’acquisto con maggiore probabilità.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome