Obiettivo NaturaSì: aumentare la notorietà

Nato nel 2009 dalla fusione tra Ecor, distributore all’ingrosso di prodotti bio e biodiamici, e NaturaSì, brand di super bio, oggi il gruppo EcorNaturaSì è uno dei maggior attori nella produzione e distribuzione di prodotti biologici in Italia. L’incremento della capillarità è uno degli obiettivi prioritari del gruppo che ha in previsione nuove aperture e ha stretto da poco una partnership con Amazon. Inoltre,  per il 2017 è in programma l’apertura di un nuovo polo logistico a Bologna. “Un numero sempre maggiore di consumatori, in Italia e nel mondo, si sono resi conto che stiamo sottoponendo il pianeta a uno sfruttamento delle risorse eccessivo e ormai insostenibile -esordisce il direttore generale Roberto Zanoni-. In questo contesto, l’andamento dei consumi bio nel 2015 è stato particolarmente positivo, il mercato è cresciuto in tutti i canali, in particolare nella gdo, stimolato anche da un forte incremento dell’offerta”.

Prevede che il mercato del bio e voi continuerete a crescere anche nel 2016?
Il nostro gruppo ha chiuso il 2015 con un fatturato di 330 milioni di euro e NaturaSì, grazie anche a nuovi punti di vendita, ha aumentato il fatturato di oltre il 20%. Un trend positivo che, con percentuali leggermente inferiori, sta proseguendo anche nel 2016. La crescita sarà sostenuta anche dall’apertura di almeno altri 15 nuovi supermercati.

Da luglio siete su Amazon. Quali risultati vi aspettate?
NaturaSì ha già attivato da due anni la spesa online con possibilità sia di consegna a casa in 24 ore in tutta Italia sia di ritiro nel punto di vendita. Il nostro obiettivo è quello di raggiungere un numero sempre maggiore di consumatori che vogliono mangiare bio. Gli ordini arrivano in particolare modo dalle zone dove non sono presenti i nostri negozi: quindi la collaborazione con Amazon è un ulteriore passo per la diffusione dei valori del bio. Ci aspettiamo di incrementare la notorietà del nostro marchio nell’area di Milano e di offrire ai consumatori milanesi la possibilità di acquistare e ricevere entro due ore (un’ora, a fronte di un piccolo sovrapprezzo) un ampio assortimento di prodotti biologici, compresi i freschi, usufruendo di prezzi e promozioni uguali a quelli della rete fisica.

Quali criteri seguite nella formazione dell’assortimento?
Siamo nati ispirandoci ai valori dell’agricoltura biologica e biodinamica: il nostro principale obiettivo, quindi, è disporre di una gamma di prodotti coltivati in esclusiva per noi secondo questi due metodi. In quest’ottica, collaboriamo con 290 aziende agricole su tutto il territorio nazionale, ponendo particolare attenzione ai freschi (frutta, verdura, latticini). Inoltre, l’offerta comprende una vasta gamma di vini tipici delle regioni italiane e un’ampia selezione di birre artigianali.

Quale ruolo e peso hanno i fornitori locali?
EcorNaturaSì ha sempre considerato i prodotti provenienti da aziende agricole locali, certificate biologiche, una grande forza del proprio assortimento. Per questo, privilegiamo l’acquisto di prodotti Km 0, specialmente ortofrutticoli, che mantengono il nostro ideale di freschezza e sono coerenti con le esigenze di un consumatore sempre più attento all’ecosostenibilità.

Parliamo delle vostre private label?
Abbiamo curato con attenzione le referenze a marchio (Ecor, NaturaSì, Più Bene) che rappresentano il 20% delle vendite dei nostri super. La linea Ecor comprende i prodotti di filiera, mentre Alimenti Ritrovati punta a far riscoprire antiche varietà di cereali e legumi, valorizzando la biodiversità. Con la linea Più Bene, invece, rispondiamo all’esigenza di chi segue diete particolari, come intolleranze, allergie e celiachia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here