Pagamenti online, un collo di bottiglia per l’eCommerce

Procedure troppo complesse, password da ricordare, timore di subire il furto delle credenziali o di incappare in truffe online: sono gli ostacoli più frequenti nei pagamento online, quelle che determinano l'abbandono del carrello digitale. Come rimediare? Calicantus Srl e Payplug si alleano per migliorare la user experience nei pagamenti.

Pagamenti online croce e delizia

Secondo il Baymard Institute, addirittura il 70% dei clienti non chiude l'acquisto online, ed ecco le motivazioni:il 34% si fa scoraggiare dall'obbligo di aprire un account nel sito dove sta acquistando, il 26% dal checkout, troppo lungo o complicato, il 17% non si fida del sito sul quale sta acquistando.

Da una parte le preoccupazioni relative alla sicurezza, dall'altra il desiderio di conservare la propria privacy. Il 14 settembre 2019 è entrata in vigore la direttiva europea PSD2 che impone l'obbligo dell'autenticazione tramite informazioni note solo al cliente, o dispositivi posseduti unicamente dal cliente, o caratteristiche fisiche del cliente. Appunto la password, o una domanda di sicurezza, oppure il cellulare, e infine l'impronta digitale o il riconoscimento del volto. Per questo le banche oggi chiedono ai clienti la creazione della OTP (One Time Password) attraverso una app sul proprio smartphone.

Credenziali salvate online

La complessità generata dalle precauzioni di sicurezza per i pagamenti online di manifesta soprattutto nei piccoli acquisti, o nelle operazioni che spostano cifre basse. L'idea di Calicantus, azienda veneta specializzata nella vendita online, e Payplug, il sistema di pagamento acquisito da Natixis, consiste in un sistema che salva online i dati del cliente. In questo modo non occorre ripetere la password e la procedura si semplifica. Seguendo la direttiva europea, si può attivare lo Smart 3-D Secure che prevede l'inserimento dello OTP solo per le transazioni a rischio.

Il sistema garantisce la sicurezza sia sul fronte cliente che sul fronte retailer, e la semplicità, secondo Calicantus e Payplug, fa crescere dell'8% il tasso di conversione e riduce le frodi del 50%.

Nel caso la transazione sia identificata come rischiosa dal sistema, si attiva automaticamente la procedura aggiuntiva: per esempio, se l'indirizzo di destinazione è diverso dalla residenza, o se il nome sulla carta di credito è diverso da quello sull'account.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome