Quel piacere chiamato caffè

Dopo l’acqua, il caffè è la bevanda più consumata al mondo. Per gli italiani l’espresso è anche qualcosa di più: un’abitudine, un rito, una parte della cultura nazionale. Il bar e la tradizionale moka raccolgono ancora notevole consenso tra i consumatori, ma qualcosa sta cambiando nella preparazione domestica. Da tempo prosegue, infatti, il successo delle macchine da caffè a capsule (tecnicamente sistema porzionato chiuso): un metodo sicuramente pratico e veloce.

Secondo GfK la macro-famiglia delle macchine per la preparazione delle bevande calde (periodo: febbraio 2017-gennaio 2018 vs febbraio 2016-gennaio 2017) cresce di oltre il 12% in unità e del 3,5% in valore.

In questo quadro, le macchine per la preparazione del caffè espresso registrano una crescita del 14,3% in unità e del 4,4% in valore, mentre è significativo il calo del prezzo medio che scende dell’8,6%. Andamento che riguarda tutto il comparto, segno di una forte azione promozionale sui prodotti. A trainare le vendite ci sono ancora i modelli a capsule che realizzano un +20% in unità (rappresentano ormai più del 70% delle vendite totali) e un +11,6% in valore. Come anticipato il prezzo medio è in calo di quasi il 7% (- 6,9%). Andamento sostanzialmente stabile (in pezzi venduti) per le macchine tradizionali a pompa (-0,7%), mentre è un po’ più significativa la discesa a valore (-4,4%). Il prezzo medio perde il 3,8%.

Accesso riservato

Questo contenuto è riservato agli abbonati alla rivista.

Se sei abbonato, fai per visualizzare il contenuto, altrimenti abbonati

Sei abbonato a Gdoweek ma non hai mai effettuato l’accesso al sito?
Registrandoti qui con la stessa e-mail utilizzata per la sottoscrizione del tuo abbonamento, entro 24 ore verrai abilitato automaticamente alla consultazione di tutti i contenuti riservati agli abbonati.

Per qualsiasi problema scrivi a abbonamenti@newbusinessmedia.it

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome